Maltempo, ferma la linea ferroviaria Genova-Milano e Genova-Torino

Allagamenti e disagi a Milano

Sospesa la circolazione per allagamenti nell’Alessandrino e nell’Ovadese. Persistono i temporali, anche di forte intensità, su tutto il Nordovest

Persistono i temporali, anche di forte intensità, su Liguria, Piemonte e Lombardia. Lo indica una nuova allerta meteo della Protezione civile, che segnala la possibilità di frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Valutata allerta arancione per rischio idrogeologico su gran parte della Lombardia; gialla sul resto della Lombardia, su gran parte di Liguria e Piemonte e sulla Valle d'Aosta. 

Il maltempo sta provocando, nell'alessandrino e nell'ovadese, allagamenti della sede ferroviaria. La circolazione ferroviaria è sospesa tra Cassano e Arquata Scrivia/Novi Ligure, con l'interruzione di conseguenza della circolazione sulla linea ferroviaria tra Genova e Milano e di quella tra Genova e Torino. Interrotta anche la circolazione tra Rossiglione e Ovada, sulla linea Genova-Ovada.

Tre treni sono rimasti fermi a Ovada, Rossiglione e a Campo Ligure, e Trenitalia sta inviando pullman sostitutivi per raccogliere i passeggeri. Quanto alla situazione della rete ferroviaria, i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (gruppo Fs) stanno raggiungendo le zone allagate, compatibilmente con le difficoltà di viabilità stradale, per gestire la situazione non appena le condizioni meteo lo consentiranno. 

Il centro funzionale della Regione Valle d’Aosta ha emesso un bollettino di ordinaria criticità idrogeologica (allerta 'gialla', livello 1 su una scala crescente da 1 a 3 punti) per tutto il territorio della Valle d'Aosta. «Date le condizioni di saturazione del suolo - si legge - e le precipitazioni intense ancora attese per oggi e per la prima parte di domani, si possono innescare cadute di massi e frane superficiali, causando interruzioni temporanee della viabilità, danni localizzati ad infrastrutture, singoli edifici e attività antropiche». Per martedì 22 ottobre l'ufficio meteo regionale prevede un cielo «molto nuvoloso con residue precipitazioni, neve a circa 2.900 metri, soprattutto nei settori sud-orientali, poi schiarite sempre più ampie fino a tempo piuttosto soleggiato in serata». Lo zero termico è previsto a quota 3.200 metri.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi