Mafia, il boss Graviano: “Concepii mio figlio in carcere grazie alla distrazione degli agenti”

Un'immagine d'archivio del boss mafioso Giuseppe Graviano

L’esponente di Cosa Nostra, durante la deposizione nel processo sulle stragi di ‘ndgrangheta. «Nel 2016 ho inviato un messaggio a Berlusconi per ricordargli di rispettare i patti»