Sul confine Turchia-Siria si contano i primi morti

Ankara: uccisi 109 terroristi. I colpi di mortaio dell’Ypg avrebbero fatto sei vittime

ISTANBUL. La Turchia ha annunciato di aver “liberato dai terroristi” delle milizie curde Ypg 8 villaggi del nord est della Siria, tutti situati in prossimità delle città di Tel Abyad e Ras al Ayn, abbandonate dai marines americani lo scorso lunedi. Proseguono intanto gli scontri intorno alle città di Tel Abyad e Qamishli, da cui i miliziani dell’Ypg sparano con i mortai verso il confine turco, sotto intensi gli scambi di artiglieria. Questa mattina il presidente turco, Recep Tayyp Erdogan, aveva annunciato che 109 “terroristi” sono stati uccisi e altri feriti o catturati dall'esercito turco. I colpi delle milizie curde avrebbero invece fatto sei vittime.

(fonte: La Stampa)