Nessun aiuto all’Italia sui migranti, l’avvocato Ue: la Corte condanni Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca

L’avvocato generale dell’Unione Europea invita la Corte di Giustiza a riconoscere che i governi di Budapest, Varsavia, Praga e Bratislava non hanno rispettato le regole comuni sulla gestione della crisi migratoria