Siberia, incidente in miniera: 52 morti, sopravvissuto un soccorritore. “L’esplosione scatenata da una scintilla”

All’interno della cava al momento del crollo, c’erano quasi 300 persone

È di 52 vittime il bilancio – confermato dalle autorità russe hanno – dell'incidente avvenuto nella miniera di carbone Listvyazhnaya nel bacino minerario di Kuznetsk, Siberia occidentale. Sono morti 46 minatori e sei soccorritori. L'incidente, causato da un'esplosione, è avvenuto nella mattinata di giovedì. Le cause non sono ancora state stabilite. Ci sarebbe un unico sopravvissuto, un soccorritore. 

Il bilancio iniziale dell'incidente era di 11 morti, con 35 persone rimaste intrappolate nel sottosuolo e successivamente dichiarate morte. I contatti con la squadra di soccorso sono andati persi giovedì durante le operazioni di ricerca. Secondo quanto riferito dal ministero della Difesa civile, le persone tratte in salvo sono state 239.

Il dramma potrebbe essere stato causato da un'esplosione di metano misto ad aria. «La commissione stabilirà l'esatta causa», sottolineano le autorità regionali. «Probabilmente all’origine c’è una scintilla che ha provocato l’impatto dinamico», ha affermato Demeshin secondo Interfax.

(fonte: La Stampa)