Giallo sull’ex Ilva, ArcelorMittal: dal governo immunità per reati ambientali. Il Mise smentisce

La facciata della direzione dello stabilimento siderurgico di Taranto ex Ilva, dal 2018 ArcelorMittal

Botta e risposta tra la multinazionale dell’acciaio e il ministero guidato da Di Maio

TARANTO. ArcelorMittal avrebbe ricevuto rassicurazioni dal governo italiano su un nuovo provvedimento per ripristinare l'immunità ambientale per lo stabilimento di Taranto. Lo ha annunciato durante la conference call sui conti il direttore finanziario Aditya Mittal: «Senza è molto difficile operare a taranto, ma devo dire che (il governo, ndr) è stato molto costruttivo con noi e sta lavorando a una nuova legge che ripristini l'immunità». «Sono al lavoro – ha poi aggiunto -, non sappiamo esattamente quando il provvedimento sarà legge ma ci hanno dato indicazione che sarà prima» della scadenza del 6 settembre. 

Un paio d’ore dopo questa dichiarazione, è arrivata la smentita da parte del ministero dello sviluppo economico: «Il Mise smentisce categoricamente che vi sia allo studio un provvedimento per ripristinare l'immunità per l'ex Ilva di Taranto».  «Come più volte ribadito - sottolineano fonti interne al ministero -, si vuole intervenire esclusivamente sull'attuazione del piano ambientale nel piu' breve tempo possibile. Non esisterà mai più alcuno scudo penale per morti sul lavoro e disastri ambientali. Ogni altra dichiarazione non corrisponde al vero». A questo punto, è arrivata una precisazione dalla multinazionale dell'acciaio: «In realtà ArcelorMittal non chiede l'immunità tout court, ma solo le garanzie giuridiche sulle emissioni per garantire che si possa continuare ad operare mentre viene attuato il piano ambientale».

Intanto, mentre la Fiom ha chiesto all’azienda e al Mise un tavolo per discutere degli appalti nello stabilimento siderurgico tarantino, l’Usb comunica che «la magistratura ha respinto il tentativo dei commissari straordinari di fermare l'ordinanza di spegnimento dell'altoforno 2 attraverso la presentazione di un programma per la messa a norma dell'impianto».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi