Covid, il ministro Speranza al G7: “Omicron conferma l’urgenza di vaccinare i Paesi più fragili”

Il titolare della salute: «Occorre essere certi che i vaccini donati vengano effettivamente somministrati e per farlo nei paesi più fragili, ci sarà bisogno del ruolo di coordinamento di ONU e OMS»

Bisogna fare in fretta e vaccinare i più fragili. Il ministro della Salute, Roberto Speranza intervenendo al G7 dei ministri della Salute ribadisce la necessità di sostenere i Paesi più deboli. «L'identificazione della variante Omicron nell'area meridionale dell'Africa conferma l'urgenza – scandisce Speranza – di fare di più per vaccinare la popolazione dei Paesi piu' fragili. Non basta donare dosi - ha proseguito il Ministro - dobbiamo supportare concretamente chi non ha servizi sanitari strutturati e capillari come i nostri. Occorre essere certi che i vaccini donati vengano effettivamente somministrati e per farlo nei paesi più fragili, ci sarà bisogno del ruolo di coordinamento di ONU e OMS».

(fonte: La Stampa)