Ebeling-Sbezzi, è l’ora dell’incontro

Oggi il giemme della Bondi tratta con il procuratore di Martelossi

FERRARA. Cinquanta e cinquanta. Al 50% Alberto Martelossi allenerà anche l’anno prossimo la Pallacanestro Ferrara, al 50% potrebbe andare via. Percentuali che entro martedì dovranno giocoforza cambiare. All’Adidas Eurocamp di Treviso davano il nocchiero friulano diretto nella “sua” Udine, che dovrebbe acquisire il titolo sportivo di Ravenna, adesso in difficoltà economica. “Martello” a Udine anche per la stampa friulana. Certezze? Neanche l’ombra. Anzi, una sì. Dopo l’incontro con Fabio Bulgarelli e John Ebeling della tarda mattinata di venerdì, ieri mattina il coach biancazzurro era ancora a Ferrara. A lavorare sulla posizione contrattuale (è bene ricordare che c’è la clausola rescissoria entro il 15 giugno) ci stanno pensando il giemme della Bondi, John Ebeling, e il procuratore di Martelossi, Riccardo Sbezzi. Ieri, nel tardo pomeriggio, il procuratore annunciava “no news” circa il proprio assistito. A Treviso, Ebeling e Sbezzi oggi si incontreranno e parleranno della questione, anche perché la dead line di martedì si avvicina e in casa biancazzurra non vedono l’ora di cominciare con il mercato. Se venerdì sera Martelossi parlava di “convergenza nella trattativa”, domanda e offerta dovranno collimare il più possibile. Certo è che Martelossi ha chiesto determinate garanzie, come del resto un aumento dell’ingaggio. Ferrara sarebbe disponibile pure a concederglielo, salvo sacrificare poi sulla costruzione della squadra. Cinquanta e cinquanta: da che parte penderà la bilancia fra 48 ore?(l.m.)