Cinque medaglie per i ferraresi ai Mondiali di Essen

Retrorunning. Due ori e un bronzo per Rita Loberti Gozzo, due argenti. Callegari è 7º nella mezza maratona

FERRARA. Hanno fatto il massimo possibile i tre ferraresi che hanno partecipato alla 6ª edizione dei campionati mondiali di Retrorunning. Edizione da record quella che si è tenuta ad Essen, in Germania, con al via quasi 200 atleti provenienti da 26 nazioni.

Per l'Italia (con 13 ori, 12 argenti, 7 bronzi seconda nel medagliere dietro la Germania) erano presenti circa 30 atleti, fra i quali appunto i tre ferraresi dell'Atletica Corriferrara: Rita Loberti, Massimo Gozzo e Paolo Callegari. Ancora una volta è stata la Loberti, seppur non al 100% della condizione, a conquistare il bottino maggiore: oro nei 400m, oro negli 800m, bronzo nei 1500m.

Anche Gozzo si è ben difeso, penalizzato dalla categoria che lo relegava all'ultimo anno di permanenza M1 che ha dovuto scontrarsi con atleti di anche 15 anni inferiori. Nonostante questo è riuscito a conquistare l'argento nella gara sui 1500m e nella staffetta 4x400m.

Resta invece a bocca asciutta Paolo Callegari, uno degli atleti tra i più preparati per questo mondiale. Ma pur scontrandosi con gli atleti della categoria Under 40 più forti dell'intero panorama internazionale è riuscito ad ottenere la qualificazione alla finale dei 100m piani conclusa poi con un ottimo 5º posto e soprattutto un bellissimo 7° posto nella mezza maratona con il tempo di 2h10'50" (migliorando di 7 minuti il tempo di 2 anni fa a Saint-Vincent).

Non è bastato invece abbattere il proprio personale nei 1500m di quasi mezzo minuto per salire sul podio come nelle ultime 2 edizioni: con 7'09" non è andato oltre il 10° posto a conferma dell'elevata competitività di questa edizione; 9º negli 800m, la gara con meno aspettative, e 4° posto nella staffetta 4x400m.

Ferrara compie un passo indietro a livello mondiale: dalle 14 medaglie di Lleida 2012 ed alle 13 di Saint-Vincent 2014 passa alle 5 di Essen, bottino sempre di tutto rispetto visto l'enorme innalzamento tecnico di questa edizione tedesca.