Ecco il Subbuteo e la passione spallina per beneficenza

FERRARA. Anche quest’anno il Subbuteo (quello vero, come lo si giocava 40 anni fa) si ritrova a Ferrara un po’ per divertimento, un po’ per beneficenza. Domenica, al centro sociale “Acquedotto” in...

FERRARA. Anche quest’anno il Subbuteo (quello vero, come lo si giocava 40 anni fa) si ritrova a Ferrara un po’ per divertimento, un po’ per beneficenza. Domenica, al centro sociale “Acquedotto” in corso Isonzo (con inizio gare ore 14.30), il club Old Subbuteo Astra Alcool (con la partecipazione del Subbuteo Club Borgo Punta) organizza la VII edizione del Trofeo Zaganèl, destinato ai soli giocatori ferraresi.

Zaganèl è il personaggio nato dalla mente di Giorgio Golinelli e dalla penna del pittore estense Balboni, eletto poi a “maschera” di Ferrara. Divenne, in seguito, l’icona di un gruppo di tifosi spallini doc i quali, nel 1974, crearono lo Zaganèl Club, sodalizio sportivo-gastronomico.

La passione per la Spal e per gli incontri conviviali continua a vivere in questi anni sul panno verde grazie alla passione per il Subbuteo, unendo lo spirito del gioco alle cause benefiche: la raccolta fondi di quest’anno andrà in parte all’Associazione Giulia Onlus ed in parte alla missione in Africa alla quale collaborano gli indimenticabili “mostri sacri” biancoazzurri Franco Pezzato e Gigi Pasetti che saranno presenti e ritireranno il contributo.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi