Dalla Repubblica Ceca a Ferrara sulla tracce di Goethe

Vienna Cammarota e il suo cammino lungo il Grand Tour del poeta: l’arrivo in città previsto l’1 ottobre

Vienna Cammarota, la prima donna al mondo a "rifare" il viaggio di Goethe in Italia

FERRARA. C’è un’altra donna dei record che punta la bussola verso il Castello estense: Vienna Cammarota, escursionista ambientale campana, che percorrerà a piedi i 2.500 chilometri che il poeta Goethe fece con il calesse per visitare l’Italia nel corso del suo Grand Tour, varcherà le Alpi il 20 settembre ed è attesa a Ferrara l’1 ottobre, per ripartire il giorno seguente. Partita ieri da Karlovy Vary (Repubblica Ceca), la 67enne attraverserà Monaco, Innsbruck, le Alpi bavaresi e italiane, il Brennero, il Lago di Garda, Venezia e proseguirà il suo itinerario verso l’Emilia, la Toscana, l’Umbria, le Marche e l’Abruzzo, dove la attendono 4mila guide ambientali da tutta Italia. Con sé avrà uno zaino leggero, un libro di Goethe, il parmigiano e della frutta secca da mangiare, spesso dormirà in tenda. Un percorso di due mesi, durante i quali si concederà «solo due giorni di riposo, per il resto sarà tutto un cammino con una media di 25-30 km giornalieri. Il primo stop lo farò l’11 settembre a Monaco, dopo 14 giorni consecutivi. L’altra sosta sarà ad Innsbruck, il 18 settembre e poi dal 20 l’Italia, con l’attraversamento del Brennero, e forse sarà quella la parte più difficile».

Un cammino all’insegna della cultura (è partita proprio il giorno del compleanno di Goethe), ma anche della solidarietà e del dialogo. Vienna Cammarota cercherà nel suo viaggio di dialogare con le persone che incontrerà, cercando di esprimere cosa significhi essere europei oggi. Senza nessun timore particolare, né per l’età né per la fatica, la coraggiosa guida spiega che vuole ridare «valori a un’Europa che oggi dimostra di non averne e lo farò con la cultura, leggendo passi di Goethe durante il viaggio e ascoltando tutte le genti. Ne verrà fuori un diario del nuovo tessuto sociale dei popoli, viaggiando tra Repubblica Ceca, Germania, Austria».

Dopo 231 anni dal viaggio di Goethe, l’intraprendente guida, non nuova a esperienze di questo tipo, viaggerà senza gps, solo con l’aiuto di una cartina. La donna ha già attraversato il Madagscar con il kayak, il Nepal, il Tibet, l’Amazzonia, Israele, Palestina, e compirà 68 anni l’8 settembre, quando sarà a Monaco.

Veronica Capucci