Idea Inter per il procuratore di Petagna, la Spal fa quadrato e guarda altrove

Ufficializzato Reca, per Dickmann c’è anche il Perugia. Intanto è già vigilia di anticipo a Bologna e la tensione inizia a salire

FERRARA. Per carità, tutti fanno il proprio mestiere. E l’interesse dei procuratori è duplice: curare le carriere degli assistiti e incassare da loro e dalle società. Quindi, nessuno scandalo se a Beppe Riso è venuto in mente di aprire un ragionamento con l’Inter per il suo assistito Andrea Petagna. Già, l’idea è questa: i nerazzurri hanno preso Romelu Lukaku, che si è subito dimostrato pedina centralissima nello scacchiere di mister Antonio Conte, tanto che sarebbe opportuno avere un sostituto dalle caratteristiche simili, tipologia mancante nel parco attaccanti a disposizione dell’ex commissario tecnico della Nazionale italiana. Ecco, allora, che Petagna combacia con l’identikit: per fisico, per saper difendere palla e far salire la squadra, per saper svariare sul fronte offensivo, perché i suoi gol nell’annata spallina scorsa li ha realizzati. Bell’idea, certo, anche per il giocatore: entrare nel mondo Inter, a chi non piacerebbe? Però è idea tardiva e non solo dai lati positivi.

Il direttore dell’area tecnica spallina Davide Vagnati è un po’ che lo dice: «Per Petagna può anche arrivare un’offerta interessante da valutare, ma non all’ultimo momento». Ecco, a cinque giorni dalla chiusura del mercato estivo, magari è tardi. E poi, sì, il fascino del nerazzurro, di Milano, del progetto Conte e tutte le paillette che volete, ma il Petagnone, così, andrebbe a fare il vice di un titolare inamovibile: davvero gli conviene? Poi, per carità, tutto è sempre possibile, magari improbabile, ma mai dire mai: magari l’Inter offre Mauro Icardi come contropartita tecnica....



Restando a quello che sembra fantamercato, da Verona arrivano dichiarazioni piccate da Sergio Pellissier, passato dal campo alla direzione tecnica del Chievo: «Non facciamo sconti a nessuno», avrebbe detto in riferimento alla partenza di Mariusz Stepinski e in riferimento alla Spal. Sì, però, prima mister Leonardo Semplici e poi Vagnati hanno smentito l’interesse per la punta polacca. Mah...



Lasciamo gli scherzi e le voci, torniamo a questioni più concrete. Come ampiamente annunciato, ieri la Spal ha ufficializzato il tesseramento di Arcadiusz Reca. L’esterno sinistro arriva dall’Atalanta in prestito con diritto di riscatto, ma anche di controriscatto della Dea: una novità inattesa. Se il ragazzo in queste ore si dimostrerà pronto, è tutt’altro da escludere che mister Semplici non lo utilizzi già domani sera nel derby.

Acquistato pure il 16enne romeno Claudiu Negoescu, prelevandolo dall’Fcsb di Bucarest. Si tratta di un’ala destra, si dice di belle prospettive.



Mercato anche in uscita: per Lorenzo Dickmann, dopo l’Entella, si è fatto avanti anche il Perugia.

E mercato pure per gli avversari di domani sera: ieri a Bologna è arrivato Gary Medel, mediano che l’Inter aveva girato al Besiktas. Anche per il cileno non è escluso un utilizzo immediato. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi