Feli Pharma: ieri Campbell è tornato negli Stati Uniti per stare vicino alla famiglia

FERRARA

Di questi tempi, una richiesta più che legittima, che la Feli Pharma ha accolto senza alcun problema.


con la famiglia

Folarin Campbell, ala biancazzurra, ha chiesto di fare ritorno temporaneo negli Stati Uniti per restare vicino alla famiglia, dando la disponibilità a ritornare a Ferrara non appena il Kleb glielo chiederà. La società biancazzurra ha accordato il permesso. Campbell in un momento particolarmente difficile come questo dettato dall’emergenza coronavirus, vuole restare vicino ai familiari, ma non appena ci sarà bisogno di lui ritornerà a Ferrara. Ad oggi, non è dato sapere quando l’attività ripartirà, al momento i giocatori biancazzurri continuano a lavorare individualmente nelle proprie abitazioni, di comune accordo con lo staff tecnico e massofisioterapico. Dunque, niente allenamenti congiunti, ma solo individuali, con l’obiettivo di mantenersi il più possibile in forma, in attesa di sapere quando e se il mondo dello sport potrà ripartire.

al fianco dell’avis

La società del presidente D’Auria, dopo gli appelli dei giocatori e dei componenti dello staff tecnico-dirigenziale a restare a casa, in questi giorni è sempre più vicina al tessuto ferrarese. Dopo la donazione di buona parte del ricavato dalle “multe” ai giocatori in favore dell’Ospedale Sant’Anna di Cona, il Kleb sostiene la campagna pro donazione del sangue lanciata in questi giorni dal Coni Point di Ferrara. La società è particolarmente vicina alla sezione provinciale dell’Avis e invita tutti coloro che possono farlo a donare sangue. –

Lorenzo Montanari

© RIPRODUZIONE RISERVATA