Il “sor Mario” e un calcio spettacolare e vincente

Arrivò a Ferrara come giocatore in serie B nel 1949/50. Poi ritornò nel 1972 da allenatore per realizzare un capolavoro