Il podismo ferrarese per ora ricomincia da tre Domani torna l’agonismo

Il campo scuola propone la prima manifestazione non virtuale Numero limitato di iscrizioni e gare usando le corsie alternate 

la ripartenza

Con grande entusiasmo e non poche difficoltà, “timidamente” si ritorna a correre: avverrà al campo scuola di Ferrara intitolato a GianPaolo Lenzi, dove la lega atletica dell’Uisp, con la collaborazione di alcuni dei suoi gruppi podistici affiliati ed il contributo di Hera (sponsor ufficiale) organizzeranno la “ripartiamo da T(R)E” . Sarà la prima corsa non virtuale dell’Emilia Romagna dallo stop all’attività di fine febbraio. Il titolo dell’evento spiega molto su quello che accadrà: tre infatti è il numero chiave, quello degli atleti in pista per ogni batteria (8 totali) di questo 3000 “sperimentale”. L’esiguo numero di partenti è necessario per rispettare le rigide norme imposte che permettono di impiegare una corsia sì ed una no; anche tutto il resto del regolamento si atterà ai decreti di sicurezza anti Covid. Il primo dei 6 appuntamenti infrasettimanali sarà domani a partire dalle ore 20 quando lo starter darà il via ai primi tre atleti in gara; successivamente, ogni quindici minuti, fino alle 22 prenderanno il via le rimanenti 7 batterie per un totale di 24 concorrenti giornalieri. Queste modalità ed orari saranno ripetute nei seguenti 5 appuntamenti di luglio (2, 7, 9, 14, 16). I tempi di tutti gli atleti saranno cronometrati e verrà stilata una classifica finale. Non sarà ammesso pubblico, non si potranno usare spogliatoi e docce e non ci sarà ristoro (ogni atleta si organizzerà in proprio). Al termine del proprio 3000 ogni concorrente dovrà uscire dal campo gara. Le iscrizioni (riservate ai tesserati Uisp) saranno a numero chiuso per un totale di 144 atleti e si potranno effettuare sull’apposito sito regionale www.atleticando.net da dove si dovrà scaricare e stampare il pettorale. Questa manifestazione è il chiaro segnale della forte volontà del movimento podistico Ferrarese di tornare a correre e gareggiare, un segnale importante ed incoraggiante, una candela accesa nel buio che ancora cela però la ripresa dell’attività su strada. Molto importante il contributo di Hera, sempre vicina allo sport ferrarese. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA