Spal. Il valzer dei portieri. Gomis al Rennes “libera” Berisha: si prova a trattenere l’albanese

Erit Berisha

I francesi cedono Mendy e si sono visti offrire sia il grande ex Meret che l’attuale guardiano spallino, ma si profila uno scenario diverso 

FERRARA. Si parla della Spal, in Francia. Ed è bello, dai. Intanto il prestigioso quotidiano L’Equipe ha dato la notizia del trasferimento ufficiale di Sebastiano Esposito in biancazzurro, ed i commenti si sono sprecati: «La Spal c'est bien il va pouvoir progresser et je pense que la Spal c'est bien». «La Spal c'est comme Seb: c'est bien». Fa piacere che gli sportivi francesi la vedano così.

Che intrecci


Ma c’è dell’altro. Il Rennes (che farà la Champions) ha ceduto il portiere Edouard Mendy al Chelsea, per 25 milioni. Fischiolini... Ora deve sostituirlo, e sempre L’Equipe scrive: Alfred Gomis (Dijon) en priorité pour remplacer Édouard Mendy.

Cioè, Gomis è la priorità dei bretoni. Sì, proprio lui, l’ex portiere della Spal, a suo tempo bistrattato nel senso di essere messo da parte come se il problema fosse lui quando invece aveva fatto bene. La Spal lo ha ceduto al Digione per due soldi e adesso il Rennes lo tratta sulla base di 10 milioni. Preferendolo a... Etrit Berisha e... Alex Meret. Cioè l’attuale guardiano spallino e l’ex portiere biancazzurro. Che inizialmente sono stati offerti entrambi, da un notissimo procuratore.

Il Rennes ha subito scartato l’ipotesi di spendere 25 e più milioni per Meret rischiando di fare pari e patta, o di perderci, dopo i 25 incassati per Mendy. Berisha è stata un’idea concreta, presa in seria considerazione, per profilo ed esperienza internazionale, oltre che per le qualità dell’albanese. Sul tavolo tre nomi: Berisha, Gomis ed il croato Livakovic, della Dinamo Zagabria. Alla fine, cioè tra l’altra sera e ieri, sono rimasti in gioco gli ultimi due. Con un problema, per Gomis: il Digione ha appena ceduto il suo “secondo”, l’islandese Rùnarsson, all’Arsenal (contratto quadriennale per una riserva, vai a capire...) quindi in poche ore si troverebbe senza entrambi i portieri.

Ieri sera (martedì) 22 settembrealle 20.27 il presidente del Digione, Olivier Delcourt, ha affermato: «Alfred ha prolungato il suo contratto (fino al 2024;ndr) tresettimane fa, farlo partire sarebbe suicida».

Bisogna vedere cosa ne pensa Gomis: tra l’ultima in classifica a 0 punti e la Champions...

Persuasione

Ok, non sappiamo se Gomis sarà il prescelto e andrà al Rennes o se verrà scelto Livakovic. In ogni caso queste trattative “liberano” Berisha e adesso la Spal è in forcing per trattenerlo. Ha un ingaggio altissimo (1 milione) per la B ma il suo valore e la sua statura di professionista inducono i biancazzurri ad essere più che disposti a fare il sacrificio. Le diplomazie sono al lavoro: resta, gli dicono. Vinciamo insieme e torniamo in A. E ancora: Buffon, ed anche Batistuta, hanno fatto la B con la Juve e la Fiorentina, tu falla con noi...

La voglia di Berisha di restare ai vertici è comprensibilissima e giustificata, ma qui lo stimano tutti e con lui, Vicari, Missiroli, Valoti, D’Alessandro, Di Francesco, Floccari, l’innesto di Sebastiano Esposito, il ritorno di Mora e gli altri innesti sarebbe una gran Spal, o comunque molto molto interessante. Vediamo dunque se Berisha senza adeguate richieste, o proprio per convincimento, resterà. Sarebbe una garanzia.—

Paolo Negri

© RIPRODUZIONE RISERVATA