Spal, Strefezza non nasconde l’ambizione: «Qualificazione in Coppa e promozione»

Gabriel Strefezza

Il laterale alla vigilia del match di domani col Sassuolo: vogliamo andare avanti, poi penseremo al derby con la Reggiana

FERRARA. Prepararsi al meglio in vista del ritorno del campionato e tentare un’impresa che porterebbe il nome della Spal dove negli ultimi anni la squadra biancazzurranon è mai riuscita ad arrivare, cioè ai quarti di finale di Coppa Italia.

OBIETTIVO


La trasferta sul campo del forte Sassuolo da un lato pare quasi proibitiva, ma il doppio turn over potrebbe perlomeno mischiare le carte e chissà che la sorpresa biancazzurra di Coppa non possa ripetersi in un percorso che fin qui ha già dato diverse soddisfazioni. Anche e soprattutto a quei ragazzi che hanno giocato meno in campionato. E allora Marino assieme al suo staff tenterà di ruotare i protagonisti del doppio prossimo impegno “giovedì-lunedì”, con la voglia di veder crescere l’identità e il coraggio di una Spal che andrà sicuramente a giocarsi le sue carte anche dinnanzi al tecnico e fantasioso Sassuolo di Roberto De Zerbi.

LE IPOTESI

Marino in questa circostanza dovrebbe tornare al 3-4-2-1 con pochi dubbi in attacco, con un centrocampo pressoché delineato, con un ballottaggio in difesa e con il maxi interrogativo sulla scelta del portiere. L’incontro potrebbe essere anche l’occasione per far riassaggiare il campo a Berisha (si sta allenando sempre meglio) ma la cautela potrebbe far optare il mister siciliano per lanciare Minelli (o magari ridare spazio a Thiam). Dietro, Sernicola e Spaltro saranno molto probabilmente guidati da una staffetta di esperti tra Vicari e Tomovic: Okoli (squalificato) è indisponibile.

Strefezza e Sala agiranno sulle laterali con la doppia “emme” di Murgia e Missiroli in mezzo al campo. Castro e Valoti si suddiveranno l’impegno al fianco di Brignola, con l’obiettivo di rifornire il più possibile capitan Floccari.

IL BRASILIANO

La presenza in squadra di Strefezza dovrebbe permettere a Marino di preservare, in vista della Reggiana, Dickmann e D’Alessandro: «A Frosinone – sottolinea “Espeto” – tutti hanno fatto la propria parte, il gruppo c’è ed è fondamentale. La B è un campionato difficile ma noi puntiamo alla promozione. I miei gol a Pordenone e Lecce? Mi alleno tanto sui tiri anche dopo gli allenamenti, spero di segnare ancora».

Infine un commento sul match di domani pomeriggio: «In Coppa vogliamo andare avanti il più possibile. Abbiamo una bella partita da disputare contro una squadra di serie A e proveremo a giocarcela alla pari tentando di vincere. Poi da venerdì penseremo solo alla Reggiana». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA