Top Secret con Scafati per “recuperare”

Alle 18 all’MF Palace il big match contro i campani, primo dei cinque match che chiuderanno la stagione regolare

ferrara. C’è chi è ormai alla fine della prima parte del campionato e chi, invece, ha ancora alcune gare da giocare prima di pensare alla fase ad orologio. È il caso di Ferrara e Scafati che questa sera si affronteranno sui legni dell’ MF Palace a partire dalle ore 18 (diretta streaming su LNP Tv Pass). Per i campani sarà l’ultimo impegno prima della seconda fase della stagione regolare, mentre per il Kleb è il primo dei cinque match consecutivi che porteranno ad esaurire le sfide prima dell’orologio. Tra gli scherzi di un campionato decisamente anomalo c’è anche il fatto che Givova e Top Secret si sono affrontati, per il match di andata, appena quindici giorni fa. Era infatti il 24 marzo quando le due squadre sono riuscite finalmente a disputare la prima sfida della stagione, inizialmente in programma alla quinta giornata di andata. Quello di oggi, invece, sarà il recupero della diciottesima giornata sulle ventisei in programma.

Fatte le dovute premesse, la gara di oggi si preannuncia davvero interessante. In primo luogo perché la Top Secret torna a giocare sul proprio terreno dopo la parentesi non troppo fortunata della Final Eight di Coppa Italia, competizione abbandonata dopo appena una partita, il quarto di finale perso contro Tortona. In seconda battuta, Ferrara sa che questo è il primo appuntamento di uno sprint che la vedrà impegnata in tre gare casalinghe sulle cinque ancora da disputare, quindi è logico comprendere come la posta in palio sia molto importante. Infine il valore delle due squadre che, nella gara di due settimane fa, sono apparse molto vicine, tant’è che la sfida si è decisa in volata e solo per alcuni episodi.


Non è un mistero, però, che la Givova sia squadra di prima fascia di questo girone. Lo dimostrano la posizione di classifica e i 36 punti guadagnati fino ad ora. Delle diciotto vittorie la squadra allenata da coach Finelli ne ha guadagnate ben otto in trasferta. Inoltre, in Coppa Italia i campani hanno regolato nella prima giornata niente meno che Torino, testa di serie del girone verde, salvo poi scivolare malamente contro Udine in semifinale. E questo darà sicuramente grandi motivazioni a Scafati che vorrà immediatamente cancellare quel passo falso.

Dall’altra parte della barricata c’è Ferrara che è vero che viene da una sconfitta a Cervia in Coppa Italia, ma che in campionato è stata capace prima di disputare un’ottima gara in quel di Scafati (persa 83-86) e poi di fermare sul proprio campo Pistoia, tornando a gioire dopo un lungo digiuno.

Scafati è un team profondo, solido e ben assortito. Tra i singoli vanno citati sicuramente Thomas, pivot da 19 punti e 7 rimbalzi di media a partita, e la guardia Jackson (13 ad allacciata di scarpe). Poi Cucci, Benvenuti, Rossato e l’esperto Marino tutti elementi che Alex Finelli, coach con un passato anche a Ferrara, sa far ruotare molto bene. La Top Secret arriva alla gara di oggi pronta a dare il massimo.

Ovvio che Ferrara deve essere compatta e avere un rendimento medio più elevato, soprattutto dai suoi due americani Hasbrouck e Pacher che devono cercare di essere più incisivi. —

Mauro Cavina

© RIPRODUZIONE RISERVATA