«Bravi, ora servono altri due successi»

post gara

Due punti fondamentali per la Top Secret, che batte Scafati. A fine gara, coach Spiro Leka è ovviamente soddisfatto della prestazione della propria squadra: «Successo davvero importante – dice il tecnico biancazzurro -, con Scafati priva di Thomas era un’occasione ghiotta, anche perché, inutile nasconderlo, è uno dei migliori americani del girone, così sarebbe stato un suicidio se non ci fossimo fatti trovare pronti; allo stesso tempo c’è la consapevolezza che loro hanno comunque otto uomini forti. Dal canto nostro siamo stati bravi a non dare mai chance, a tenere Scafati a distanza. La rotazione lunga ha aiutato e io sono contento di aver dato una rotazione a Basso, così lui prende un po’ di confidenza con la squadra, ma sono soddisfatto di tutti, ho visto buone cose dal punto di vista difensivo, mi vengono in mente 4-5 difese di squadra con tutte le regole rispettate alla perfezione, e facendo questo contro Scafati prendono ancora più valore. La strada è quella giusta, abbiamo fatto un bel passo avanti, siamo salvi matematicamente, ora non possiamo fermarci, serve un altro successo per essere ai play off al 100%, ne servono due per essere nel secondo girone della fase ad orologio: ora deve essere questo l’obiettivo».


Buonissima prestazione di Alessandro Panni: «Dovevamo vincere a tutti i costi, anche per riscattare il ko della Coppa Italia, sapevamo che non sarebbe stato facile battere una compagine tosta come la Givova Scafati, abbiamo fatto grandi attacchi, benissimo pure in difesa. La mia gara? Se gioco bene e ciò aiuta la squadra a centrare i due punti, ben venga». —

Lorenzo Montanari

© RIPRODUZIONE RISERVATA