Nevica sul Bayern battuto in casa Mbappè trascina i francesi del Psg

MONACO. E chi se lo sarebbe mai aspettato?

Lla primavera inoltrata regala una nevicata da copertina sullo stadio di Monaco di Baviera, ma soprattutto regala l’impresa del Psg, contro ogni previsione.


Eroe della serata – manco a dirlo – Kylian Mbappè, imprendibile lèpre francese che colpisce al cuore per due volte i detentori della Champions League dopo che i tedeschi, comunque mai domi anche senza Lewandowski, avevano rimesso in piedi la partita con i sigilli di Choupo-Morting e Thomas Muller. Un colpo esterno, quello del Paris Saint-Germain che orienta la qualificazione dalla parte dei francesi.

Mbappé firma una doppietta e diventa il protagonista assoluto di questa fase cruciale del torneo continentale. L’esplosivo attaccante francese apre le danze dopo soli 3’, complice un grossolano errore di Neuer, e Marquinhos sigla il raddoppio poco prima della mezz’ora. I tedeschi sono duri ad arrendersi e, prima dell’intervallo, Choupo Moting (sostituito dell’infortunato Lewandowski) accorcia le distanze. Nella ripresa arriva anche il pari di Mueller, quindi Mbappé mette tutti d’accordo e porta avanti la squadra di Mauricio Pochettino, che a questo punto sente già l’odore inebriante della semifinale. I campioni in carica, nel ritorno programmato per martedì 13 aprile al Parco dei Principi, saranno obbligati a vincere. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA