Domani arbitra Manganiello e c’è Abisso quarto uomo Con loro tradizione negativa

ferrara. Al primo impatto lo spavento per i più scaramantici e per i più attenti agli episodi del passato sarà stato piuttosto importante. Perché è impossibile che un innamorato di Spal non abbia avuto nemmeno un minimo di reazione alla pubblicazione della doppia designazione Manganiello-Abisso per la già durissima trasferta di Lecce. Forse solo semplicemente perché i biancazzurri sono stati arbitrati dai due fischietti in diciassette circostanze complessive e solo in tre di queste hanno festeggiato con un successo a fine gara.

Andiamo nello specifico, partendo da colui che della partita al “Via del Mare” sarà il primo arbitro: con Gianluca Manganiello (di Pinerolo) la Spal ha giocato sei partite con cinque ko e un pareggio. L’ultimo precedente è il clamoroso 1-6 della Roma a Ferrara nell’estate scorsa. Tuttavia dentro questo bilancio negativo emerge anche il bel ricordo del pomeriggio di Terni con la sconfitta più dolce della storia spallina diretta proprio da quest’arbitro. Con il Lecce, invece, Manganiello ha un solo precedente: la sconfitta lo scorso anno (4-2) sul campo della Lazio.


Rosario Abisso (di Palermo), invece, sarà il quarto uomo: con lui la Spal ha giocato undici volte e tra le tante polemiche sono arrivate solo tre vittorie. Gli assistenti che andranno a completare la squadra arbitrale sono Cecconi e Baccini.

Manganiello quest’anno ha diretto nove gare in A, due in Coppa Italia e cinque in cadetteria estraendo oltre cinquanta cartellini gialli e concedendo solo tre massime punizioni. Precedenti a parte, la speranza è che la direzione sia complessivamente buona oltre che lineare, perché un appuntamento di questo tipo lo meriterebbe. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA