In 90” la Top Secret ribalta San Severo

Match equilibrato. Pugliesi avanti trascinati da Clarke: Baldassarre, Zampini e Pacher fanno fuoco. Poi la difesa ed è vittoria

FERRARA. Questa volta tocca alla Top Secret aggiudicarsi la vittoria allo sprint finale. Nel match di andata i due punti erano andati a San Severo che, negli ultimi istanti di gara, era stata più concreta. Questa volta, invece, è stato più bravo il Kleb che, dopo quaranta minuti di sostanziale equilibrio, ha mantenuto i nervi saldi ed ha avuto la forza di dare il colpo di reni giusto per vincere la sua terza partita filata. Un bel risultato per la squadra di coach Spiro Leka che continua a crescere partita dopo partita e continua a farlo in vista della fase più intensa della stagione.

CONTINUITA'


Dalla gara vinta ieri contro San Severo non arrivano solo due punti utili in chiave play off per la Top Secret, ma anche alcune conferme sul rendimento di alcuni giocatori. Iniziando dai due americani, che hanno segnato la metà dei punti della squadra, in un match dove un contributo importante l’hanno dato anche Zampini, Baldassarre e Vencato. I punti decisivi dell’incontro sono arrivati proprio dalla coppia a stelle e strisce, e poi anche dalla giovane guardia italiana. Ma non solo, perché nel finale, dopo l’ennesimo canestro del fuoriclasse Clarke che ha fissato l’87-88 per San Severo, la Top Secret si è compattata di colpo. Due liberi di Baldassarre, il canestro di Zampini e la tripla, da standing ovation, di Pacher. In un batter d’occhio, recuperando anche un paio di palloni dopo due buone azioni difensive, Ferrara s’è trovata dal meno uno al più sei. Tutto in novanta secondi in cui la Top Secret è riuscita a stringere le maglie in difesa e a sorprendere San Severo con azioni offensive efficaci.

BATTAGLIA

La sfida è stata comunque avvincente e in equilibrio per tutti i quaranta minuti. Perché l’Allianz Pazienza, che ha fatto esordire proprio ieri il nuovo coach Luca Bechi, era arrivata a Ferrara pronta a vendere cara la pelle. Nonostante l’ultimo posto in classifica i pugliesi hanno fatto una partita all’arrembaggio, fin dai primi minuti, quando hanno subito preso largo. Ferrara ci ha messo qualche giro di lancetta a trovare il passo giusto, ma dopo la parità sono stati Di Donato e Clarke a mandare avanti San Severo di 6 lunghezze.

Nel secondo quarto Pacher e Hasbrouck hanno cominciato a mandare in tilt la difesa avversaria, alternando percussioni a canestri da fuori, ma è stata San Severo a finire davanti il primo tempo grazie al talento di Clarke. Perrò ad inizio terzo quarto ecco salire in cattedra Pacher e Baldassare: in due hanno segnato ben cinque triple, mentre i pugliesi hanno risposto con Ogide e Maganza. È col canestro di Fantoni che Ferrara raggiunge il +6 sul 67-61. All’inizio del quarto periodo San Severo parte col piede giusto, torna ad essere efficace in difesa su tutto il campo. Zampini e Hasbrouck non sbagliano, in regia Vencato tiene in mano il pallino e nonostante l’Allianz trovi giocate di talento da Clarke, è la Top Secret che si dimostra capace di giocare di squadra. La trama offensiva è giusta, così come la tenuta in difesa. —

Mauro Cavina

© RIPRODUZIONE RISERVATA