Grosso carica i gialloblù: «Vogliamo fare altri punti Avanti con questo spirito»

ferrara. È reduce da un 3-1 sul Pisa piuttosto confortante, ma che non garantisce ancora al Frosinone una sicura salvezza. Di certo ben indirizzata (14º posto, 43 punti a referto) ma non del tutto chiusa. E in ogni caso mister Fabio Grosso – subentrato ad Alessandro Nesta a metà del marzo scorso – non potrà permettersi di andare in gita nelle ultime uscite della sua fresca avventura da tecnico dei giallazzurri. Che alla “Città dello Sport” hanno svolto la rifinitura prima di partire verso Ferrara, per una sfida che il tecnico ciociaro ha già definito così: «Sarà difficilissima, vogliamo fare altri punti. Dobbiamo continuare con questo spirito e con questa qualità per raggiungere il traguardo della salvezza».

Trattasi di obiettivo minimo, perché il Frosinone era partito con tutt’altre ambizioni ma la qualificazione al playoff è sempre stata una sorta di utopia all’interno di un’annata davvero complicata. La ritrovata vittoria ha interrotto la serie di sette giornate senza tre punti per il Frosinone. Che in trasferta si è imposto l’ultima volta il 6 marzo a Cosenza. Da quelle parti è stato molto apprezzato il cambio modulo (3-5-2) e al “Mazza” si potrebbe rivedere il Frosinone disposto così, al netto delle necessarie turnazioni. In porta ci sarà Bardi, mentre dietro Ariaudo potrebbe far rifiatare uno tra Brighenti e Capuano, con Szyminski che giocherà. Zampano e Tribuzzi (D’Elia uscito acciaccato) dovrebbero occupare le laterali con un centrocampo pieno di alternative: i sei per tre posti sono Rohden, Maiello, Vitale, Kastanos, Carraro e Gori. Davanti la coppia titolare è quella composta da Parzyszek e Novakovich, ma Iemmello scalpita dopo il buon ingresso di sabato. Ricordiamo anche Ciano, Millico e l’ex Brignola. —


A.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA