Padel, la Buontemponi super team in regione. Battuta anche Imola: è la terza vittoria di fila

La squadra estense competitiva nella disciplina del momento e il circolo si espande. Finessi: «Ora un campo al coperto»

FERRARA. L’inconfondibile “Padel Arena” (via Indipendenza 40, nello storico circolo Buontemponi), ha ospitato ieri una tappa del torneo regionale organizzato dall’Msp (movimento sportivo popolare) tra i club che praticano la disciplina più in voga del momento.

SUCCESSONE


La squadra ferrarese, capitanata da Alfonso “Picchio” Piscopo, ha ottenuto un altro successo vincendo ampiamente contro il Village Padel di Imola per quattro partite a zero. I doppi maschili sono stati portati a casa da Michael Coledan in coppia con Marco Galletti e da capitan Piscopo assieme ad Alessandro Colombari.

Alessandra Raitieri ed Elisa Zaniboni hanno dominato il match femminile, mentre sempre Zaniboni ha vinto il misto con Andrea Gallini. Si tratta della terza vittoria consecutiva, per i ragazzi della “Buonte” che nel girone si erano già precedentemente imposti in trasferta (1-3) contro lo 051 Bologna e (3-1) in casa con il Mirandola.

IL GRUPPO

La rosa della Buontemponi Padel è piuttosto ampia (siamo a quasi 20 giocatori) con l’obiettivo di facilitare le convocazioni del capitano legate a eventuali indisposizioni o turni di lavoro, piuttosto che nello specifico della valutazione singola dello stato di forma degli atleti o del coefficiente di difficoltà della tappa. Solitamente vengono giocati due doppi maschili, uno femminile e un match misto uomo-donna. La partecipazione al torneo regionale per la Buontemponi è giunta al secondo anno consecutivo: il divertimento è sempre assicurato, anche durante le trasferte più lunghe (esempi dello scorso anno, Ravenna e Cesenatico), mentre l’accesso all’ulteriore step nazionale è sempre il sogno di tutti.

L’INTERVENTO

«Siamo molto felici della nostra esperienza – commenta Nicola Finessi, responsabile padel alla Buontemponi – perché le soddisfazioni sono sempre tante, al netto di qualsiasi risultato. Da luglio del 2019 il nostro campo è frequentato da tantissime persone, ultimamente anche dai più giovani. Il padel è il tipico sport di tutti, in continua espansione. Siamo in attesa di capire il parere che il Comune esprimerà per quanto riguarda la richiesta di allestire un altro campo presso il nostro circolo che nel nostro progetto sarà al coperto, sotto una tensostruttura, e con vetro panoramico». —

Alessio Duatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA