Ferrara, Top Secret sul filo del rasoio contro Treviglio. Se perde è eliminata e ha Pacher quasi out

Questa sera all’MF Palace (ore 20.45) la serie si sposta a Ferrara: i biancazzurri sono sotto 0-2, la vittoria unica possibilità per restare in piedi 

FERRARA. Stiramento all’adduttore sinistro. Pessime notizie per la Top Secret dopo l’ecografia a cui A.J. Pacher si è sottoposto ieri, in tarda mattinata. Il lungo biancazzurro si è infortunato durante il terzo parziale di gara 2 dei quarti playoff di martedì sera a Treviglio e ovviamente resta in forte dubbio (per non dire chance quasi nulle) per gara 3 di questa sera che si giocherà all’MF Palace con palla a due alle ore 20.45 (diretta streaming su LNP Pass). «Vediamo all’ultimo - dice coach Spiro Leka -, dipenderà molto dal giocatore. Se si sentirà o meno di giocare, lasceremo a lui la decisione». È chiaro che il suo utilizzo resta davvero molto difficile, anche in ottica eventuale proseguimento della serie a gara 4 di domenica pomeriggio e, sperano in casa biancazzurra, a gara 5 di mercoledì 2 giugno a Treviglio.

SPALLE AL MURO


La Top Secret è all’ultima chiamata, dopo essere sotto 0-2 nella serie, conseguente al doppio ko di misura e in volata al Pala Facchetti. Capitan Fantoni e compagni sulle tavole amiche dell’MF Palace non possono più sbagliare e, con o senza Pacher, dovranno vincere a ogni costo. Altrimenti la stagione sarà finita. Ieri mattina le facce dei giocatori biancazzurri erano quelle giuste, c’è davvero grande voglia di rifarsi dopo che in terra lombarda i successi sono solamente stati sfiorati. Sarà un’altra sfida equilibrata, quella di questa sera?

Possibile. I precedenti fra fase ad orologio e gare playoff così dicono, i vantaggi sono sempre stati minimi, ogni break assumerà doppio valore. Approcciare da subito bene il match dovrà essere il primo obiettivo per i biancazzurri, che dovranno sbagliare meno tiri liberi rispetto alle prime due sfide della serie e difendere duramente, limitando chi ha fatto malissimo soprattutto in gara 2: Frazier e Nikolic su tutti. Ma pure Pepe.

Se da una parte Pacher è in forte dubbio e per i biancazzurri sarebbe un’assenza davvero pesante, dall’altra la BCC del coach Zambelli sarà priva del totem Borra. In generale, in casa estense, cuore, gambe e testa dovranno essere una cosa sola, in una serata al calor bianco: i ricordi dei tifosi del Kleb vanno a tre anni fa, all’ultima partecipazione playoff degli estensi che, dopo essere stati sotto 0- 2 nella serie dei quarti di finale contro Scafati, ebbero vita facile nelle due gare a Ferrara e poi completarono l’opera espugnando il PalaMangano in gara 5, centrando così il passaggio alla semifinale contro Treviso.

IMPRESA

Dopo tre anni, i portacolori del Kleb sono chiamati a una nuova impresa, ma questa volta contro un’avversaria certamente più alla portata della Scafati di allora. Al Pala Facchetti è mancato sempre il centesimo per fare l’euro. Tattica e tecnica a parte, attributi e cuore non dovranno mai mancare. L’obiettivo è solo uno: ritornare a Treviglio mercoledì.

PIANTE GIOVANI

Intanto una bella notizia allieta il mondo Top Secret. Che ha ricevuto dalla Lega Nazionale Pallacanestro il premio di 25 mila euro per l’utilizzo degli Under 22 nella regular season: è la prima volta per il Kleb Basket, che comunque cerca sempre di valorizzare i propri giovani. I biancazzurri sono quinti nella graduatoria finale, dietro a Biella, Capo d’Orlando, Ravenna e Stella Azzurra Roma. «Da patron desidero ringraziare lo staff e la società tutta per questo risultato importante – dice il presidente Francesco D’Auria -, obiettivo molto importante pure in ottica futura: siamo davvero molto felici».

Restando in tema di giovani, Federico Zampini questa sera sarà premiato dalla LNP come miglior Under 21 Adidas del mese di aprile in serie A2. Per l’esterno biancazzurro un riconoscimento più che meritato per quanto fatto vedere durante la stagione. —

Lorenzo Montanari

© RIPRODUZIONE RISERVATA