All’ultimo round è solo Top Secret: Treviglio eliminata

Clamorosa rimonta in “gara 5”: il Kleb vola in semifinale playoff. Nei minuti finali il sorpasso. Difesa e Baldassarre leader

TREVIGLIO (BG). La forza del carattere, di chi non si perde mai d’animo. Di chi sprofonda fino sul meno tredici, non smette di crederci e riesce a riaprire una gara che sembrava ormai decisa. Questo ha fatto ieri la Top Secret che, dopo una rimonta da manuale, ha battuto la Bcc Treviglio in trasferta nella quinta e decisiva partita, staccando il biglietto per la semifinale play off dove troverà Napoli. Prime due gare in Campania: domenica e martedì 8, poi terzo match a Ferrara venerdì 11.

Intanto c’è da gustarsi l’approdo in semifinale. Un risultato che, per com’è andata la gara di ieri, ha quasi dell’incredibile, ma che racconta ancora una volta che nei playoff non bisogna dare nulla per scontato. Ma non è tutto, perché il Kleb ha fatto due imprese in una. Non solo ha vinto gara cinque, ma ha ribaltato una serie dallo zero due, vincendo tre partite di fila. Un’impresa che era già riuscita a Ferrara nel 2018 quando l’allora Bondi ribaltò la serie con Scafati, andando a vincere in trasferta la partita decisiva. E forse questa volta è stata un’impresa ancora più difficile, perché questa Top Secret in trasferta s’è spesso dimostrata meno solida che in casa.


Sembrava essere così anche al PalaFacchetti, soprattutto nei primi due quarti, quando Treviglio sembrava poter fare tutto quello che voleva di fronte ad un avversario che pareva sempre un passo indietro. I padroni di casa hanno subito azzannato la partita: al sesto minuto erano già avanti di dieci punti, difendevano con grande energia e facevano girare velocemente la palla, mentre Ferrara si affidava solo a conclusioni individuali e, soprattutto, faceva fatica a tenere gli avversari in difesa.

Qualche canestro su rimbalzo offensivo di Zampini e l’intraprendenza di Panni hanno tenuto a galla il Kleb, che ha continuato a soffrire anche nel secondo quarto, quando le percentuali al tiro sono leggermente migliorate, ma in difesa erano sempre dolori. Pepe da tre e Nikolic in area hanno creato grossi problemi alla Top Secret che faceva fatica a costruire gioco. Ci ha provato Vencato, prima che Panni cominciasse a fare il fuoriclasse, sia in difesa che in attacco e portando i suoi fino al “-4” (30-26) al 19’.

Dopo la pausa lunga, la musica sembra non cambiare. Pacher - dopo due match sopra le righe - è opaco sbaglia tutto il possibile; dall’altra parte sale in cattedra Frazier e al 23’ ecco il 39-26. Il Kleb sembra all’angolo, senza ossigeno e idee. Ma è proprio qui che esce il carattere degli uomini di Leka. Si alza il livello in difesa e arriva qualche recupero. Treviglio comincia a sbagliare qualche tiro. Mentre Baldassarre raccoglie punti vicino a canestro e Bertone sfodera garra. Al 30’ Zampini insacca un libero e il secondo diventa un tap in vincente di Pacher per il 44-41, con Ferrara che vince il quarto 14-17.

Siamo all’ultimo round. Treviglio è nervosa, mentre Zampini e Baldassarre hanno la mira giusta dall’arco. Filoni è un leone e segna dopo un rimbalzo il 51-51. L’emozione sale, la Bcc non segna più e la parità arriva a quota 58 col canestro più libero di “Balda” che conclude il capolavoro con la tripla del sorpasso. A chiudere i conti e a far esplodere la gioia ci pensano poi Filoni e Panni. —

Mauro Cavina

© RIPRODUZIONE RISERVATA