Contenuto riservato agli abbonati

Top Secret, cala il sipario sulla stagione. Napoli sfrutta il match point e vola in finale

In gara 3 della semifinale Ferrara si batte alla grande ma nell’ultimo quarto vengono meno le energie e la GeVi s’impone

FERRARA. Cala il sipario sulla stagione della Top Secret. In tre mosse la Gevi si aggiudica la qualificazione alla finale per la promozione in serie A. Ferrara le ha provate tutte contro la corazzata partenopea. Dopo aver subito alla prima partita, ha sfiorato l’impresa in gara2 e si è difesa con onore anche ieri sera, nella terza gara della serie. Ma alla fine Napoli ha fatto valere tutte le proprie qualità ed ha meritato una vittoria che voleva tanto quanto il Kleb, per allungare ancora una serie comunque proibitiva.

La Top Secret chiude l’annata sfoderando una prestazione fatta di grinta e sacrificio, che sono stati i capisaldi di un campionato giocato comunque ad alti livelli e che, a conti fatti, ha visto la squadra allenata da Spiro Leka andare ben oltre gli obiettivi fissati dalla società. Una squadra che si è battuta in ogni occasione e l’ha fatto anche nell’ultima partita della stagione, perdendo solo in volata al cospetto di una grande squadra come la Gevi.


Quando si accende il semaforo verde la Top Secret scatta decisa e in un attimo è avanti di dieci punti. Napoli fatica a prendere il ritmo, ha meno intensità e dovrà attendere l’ingresso di Burns per cambiare passo e aumentare l’impatto fisico sulla gara. All’8’ la Gevi riesce a ricucire fino al 18-15, ma il pallino del gioco è ancora in mano a Ferrara. Entra in partita Bertone, dalla lunetta Fantoni non sbaglia e dopo il riposo corto il Kleb è avanti di otto punti. La pressione di Napoli sui portatori di palla aumenta, così come il livello fisico della sfida: la Top Secret perde palloni, mentre da lontano prende solo ferri. Al 14’ pari a quota 28 grazie a Mayo, che Ferrara limita comunque bene, ma qualche spazio in area lo trova. Fiammata estense per il +7, ritorno partenopeo per il 39-36. Tripla di Parks e incursione di Bertone che con due liberi tiene avanti la Top Secret.

L’intervallo serve a rifiatare a riordinare le idee. Il pubblico, purtroppo non certo numeroso, che per la prima volta è ritornato al MF Palace, non smette di incitare la squadra che riparte determinata. Le triple di Filoni e Panni valgono il +8, ma Napoli reagisce e scatta avanti. Burns e Parks la portano avanti di 5 (52-57), prima che Pacher trovi un momento magico che serve al Kleb per restare nella partita. Nell’ultimo quarto, però, le energie cominciano a venire mene.

Ferrara lotta, non smette di crederci, ma Napoli è sempre un passo avanti, che diventano 8 al 36’ (67-75). Monaldi e Lombardi segnano da lontano e la schiacciata di Bruns chiudono i conti e fanno scendere il sipario sulla sfida e sulla stagione della Top Secret. —

Mauro Cavina

© RIPRODUZIONE RISERVATA