La Spal targata Clotet oggi al Centro con il Pontedera per il primo vero test

Amichevole con i toscani come nella passata stagione. Venerdì prossimo col Verona la presenza di mille spettatori

FERRARA.“Contentissimo per questa nuova e magnifica avventura. Forza Spal!”. Ludovico D’Orazio, dopo esser diventato ufficialmente un nuovo giocatore biancazzurro, ha manifestato tutta la sua contentezza pubblicando sul suo profilo Instagram la sua prima foto spallina con tanto di didascalia d’apertura.

Il quarto acquisto in ordine d’arrivo di quest’estate transitoria approda a titolo definitivo dalla Roma. Il neo giocatore biancazzurro ha firmato un contratto che lo legherà al club di via Copparo fino al 30 giugno 2024. Si tratta di un classe 2000 – esterno d’attacco utilizzabile in tutte e due le fasce – nato a Sora e cresciuto nelle limitrofe giovanili di Frosinone e Roma. Con la formazione giallorossa in Primavera ha collezionato oltre 50 gare (con 11 gol all’attivo), mentre lo scorso anno la sua stagione con i professionisti è stata altrettanto positiva: alla Feralpi Salò sono state 35 le presenze con 6 reti segnate.


D’Orazio è un giocatore di gamba, con grande temperamento e voglia di fare. Il suo spirito piacerà di certo a Pep Clotet, che tenterà di adattarlo nel suo prossimo giovane tridente a tutta intensità e velocità. Già ieri il ragazzo si è allenato in via Copparo per l’unica seduta prevista dopo i doppi carichi dei giorni passati.

Oggi, invece, dopo l’attivazione mattutina, sarà tempo del primo vero test amichevole tipico da pre campionato. Sì, perché se quello contro i dilettanti del Solandra Val di Sole era stato sostanzialmente considerato come un allenamento congiunto (con un eloquente 19-0 finale per la Spal), la sfida delle ore 18 col Pontedera darà di certo risposte importanti su questa prima fase di lavoro. È il caso di ricordare che si giocherà sul manto erboso naturale del “G.B. Fabbri” di via Copparo, ma a porte chiuse.

Diverso sarà invece lo scenario della prossima settimana, con la gara contro l’Hellas Verona che si giocherà venerdì alle 19.30 al “Paolo Mazza” davanti ad un massimo di 1000 spettatori (esclusivamente possessori della Spal Card, con modalità d’assegnazione dei tagliandi ancora da comunicare).

Tornando al match odierno contro i granata toscani, non possiamo non notare che si tratterà anche di un replay dell’incontro della scorsa estate: giocato sempre al Centro Sportivo e terminato 2-1 per la Spal con doppietta di Di Francesco a ribaltare l’iniziale vantaggio del Pontedera.

Per quanto concerne i protagonisti dell’incontro tutto lascia presagire a una riproposizione del nuovo 4-3-3. Con Thiam e Seculin che si alterneranno tra i pali (Meneghetti è comunque a disposizione), mentre in difesa l’interesse è legato all’esordio di Coccolo al fianco di Vicari (tra i centrali c’è anche il giovane Peda).

Dickmann, Spaltro, Yabre e Iskra si giostreranno i minuti che il mister spagnolo concederà ai terzini, mentre nel ruolo di regista è prevista una staffetta tra Esposito e Viviani.

Mazzocco, Murgia e Missiroli possono agire nel ruolo di mezzo destro, mentre Mora potrà rifiatare se a gara in corso verrà coinvolto l’estone Tunjov.

Al centro dell’attacco ci sarà Latte Lath (Pinotti qualche minuto lo farà), mentre oltre al nuovo D’Orazio gli esterni offensivi schierabili saranno Seck, Strefezza, Di Francesco ed Ellertsson.

Gli ultimi tre da monitorare sul fronte di mercato, nella casella possibili uscite. —

Alessio Duatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA