Contenuto riservato agli abbonati

Seck e Colombo cecchini, la Spal va a benzina verde

Buona risposta dei giovani attaccanti nel test di ieri pomeriggio vinto 6-0 contro il Pontedera. Demba rifila una tripletta. L’ex milanista annunciato prima del match: debutto con due reti

FERRARA. Buona la prima per la Spal del mister Pep Clotet, che ieri, nel tardo pomeriggio, ha superato il Pontedera (club di serie C) al centro Fabbri di via Copparo per 6-0. I gol sono arrivati tutti nella ripresa, soprattutto quando il caldo cominciava a dare un attimo di tregua. Il sole è comunque stato cocente per 90’, ma è il primo tempo che non vede marcature. Mister Clotet manda in campo la sua Spal con il 4-3-3: con Thiam in porta, Spaltro, Vicari, Coccolo e Yabre in difesa, Murgia, Viviani e Tunjov a centrocampo, Ellertsson, Latte Lath e Di Francesco in attacco.

La partenza


È proprio Di Francesco il più propositivo in avvio della gara, attaccando bene la fascia sinistra, guadagnandosi un calcio d’angolo che Ellertsson di testa sfrutta quasi al meglio, mettendo poco alto sopra la traversa. Murgia e soprattutto Viviani sono i giocatori più pericolosi della Spal nei primi 45’, il tutto sotto l’attento occhio dell’ormai ex patron Simone Colombarini, di Massimo Tarantino (braccio destra di Tacopina) e di Sergio Floccari, presente al match.

Ellertsson ci prova ancora, al 23’ arriva la prima occasione pericolosa dei biancazzurri: corner di Di Francesco, palo di Vicari in semirovesciata. Il caldo si fa sentire, Latte Lath si impegna, ma non riesce a rendersi troppo pericoloso; ci prova Viviani su punizione e al 35’ il guardalinee annulla a Ellertsson un gol per fuorigioco, dopo che lo spallino era stato ben imbeccato da Viviani.

Saranno sempre Viviani ed Ellertsson proprio sul finire del primo tempo a rendersi pericolosi, senza però trovare il gol. Girandola di cambi in avvio del secondo tempo, con Seck, Colombo e D’Orazio (che bravo!) i biancazzurri risultano maggiormente pericolosi e propositivi. Al 48’ arriva il gol: punizione di Esposito, assist di Seck e gol di Missiroli. Colombo si rende doppiamente pericoloso e al 57’ arriva il raddoppio: cross di D’Orazio, sponda di petto di Missiroli per il gol dell’ottimo Seck. Passano tre minuti e Colombo, con un bel tiro a giro di destro, fa tris, poi Colombo (ancora e sempre lui) consegna a Seck il più facile degli assist per il gol del 4-0. Applausi.

Il Pontedera ci prova con la pericolosa punizione di Magnaghi, ma in campo c’è solamente la Spal che, con Colombo e Seck, si è notevolmente rafforzata rispetto ai primi 45’.

E il bottino aumenta. Al 77’ bel pallonetto di Seck per il 5-0, dopo tre minuti il classe 2005 Saiani, da poco entrato al posto di Yabre, consegna a Colombo un assist al bacio per il 6-0 finale. Il fischio finale dell’arbitro Selvatici della sezione di Rovigo sancisce la fine di un buonissimo test per la Spal, che nei secondi 45’ è riuscita a sfruttare praticamente tutte le occasioni che le sono capitate a tiro: i primi applausi sono davvero tutti per Seck e Colombo, assist e gol al bacio.

Il tabellino

Spal-Pontedera 6-0 (48’ Missiroli, 57’, 65’ e 77’ Seck, 60’ e 80’ Colombo). Spal primo tempo (4-3-3): Thiam; Spaltro, Vicari, Coccolo, Yabre; Murgia, Viviani, Tunjov; Ellertsson, Latte Lath, Di Francesco. Spal secondo tempo (4-3-3): Seculin; Dickmann, Vicari (dal 74’Peda), Mazzocco, Yabre (dal 74’Saiani); Missiroli, Esposito, Mora; Seck, Colombo, D’Orazio. A disposizione: Meneghetti e Pinotti. All.Clotet. —

Lorenzo Montanari

© RIPRODUZIONE RISERVATA