Pappalepore e Gilli super Oro e argento agli Europei

A Monaco di Baviera nuova grande impresa dei cussini nel 4 con e nel 4 senza Il tecnico Braghiroli: «Che soddisfazione. A Ferrara si fa sport di altissimo livello»

ferrara. Il brindisi di qualche sera fa nei locali del Cus Ferrara è stato decisamente benaugurante per Simone Pappalepore e Pietro Gilli, i giovani canottieri cussini rispettivamente medaglia d’oro e di argento ai recenti Mondiali Junior disputati a Plovdiv in Bulgaria ed in procinto di partire per gli Europei Junior a Monaco di Baviera con i compagni di equipaggio dopo cinque giorni di allenamento a Ferrara.

Ebbene lo scorso week end il 4 con di Pappalepore (con in barca i fratelli Marco e Luca Vicino, Emilio Pappalettera e il timoniere Andrea Pagliaro) ha conquistato un’altra medaglia d’oro, mentre il 4 senza di Gilli (con Bardelli, Kushnir e Ceccarino) ha conquistato una prestigiosa medaglia d’argento, confermando che per questi ragazzi il futuro potrebbe essere luminoso. Grande la felicità del team Italia e dei tecnici cussini Gabriele e Giacomo Braghiroli, che hanno seguito gli equipaggi nella rassegna continentale.


«Non era per niente facile riconfermare il risultato del mondiale - dice Gabriele Braghiroli tecnico del 4 con medaglia d’oro - con pochi giorni di allenamento, ma hanno disputato una super gara. Sono partiti molto forte riuscendo a staccare subito gli avversari, gestendola poi in maniera perfetta. Da parte mia c’è ovviamente una grande soddisfazione nell’aver seguito un equipaggio di questo livello; con i ragazzi si è instaurato subito un ottimo rapporto e abbiamo lavorato in modo ottimale per raggiungere l'obiettivo che ci eravamo prefissati. Ringrazio il Cus Ferrara che ci ha permesso di ospitare questi due equipaggi nella nuova sede di via Darsena e che ha messo a disposizione mezzi e risorse per poter partecipare a questi campionati europei, cosa non facile e scontata. Questo è un ottimo segnale, che siamo riusciti a dare a tutto il movimento italiano confermando il fatto che al Cus Ferrara riusciamo a fare sport di altissimo livello».

Anche nel quattro senza non era facile riconfermare il risultato del mondiale sempre per il poco tempo avuto a disposizione, ma soprattutto perché tanti equipaggi si sono rinforzati notevolmente. Secondi sia in batteria, sia in semifinale, hanno conquistato la finale A gestendo molto bene le forze riuscendo a mettersi al collo la medaglia d’argento dietro ad una fortissima Turchia che allo scorso mondiale di Plovdiv era arrivata seconda in 4 con. Gara molto combattuta fin dalle prime palate con Bielorussia, Romania, Danimarca e Germania che hanno tenuto il ritmo dell’equipaggio italiano, fin quando - con un’ ottima ripartenza negli ultimi 500 metri - gli azzurri hanno staccato gli avversari e insidiato il primo posto chiudendo con un distacco di soli 2”.

Italia seconda nel medagliere con 2 ori, 2 argenti e 2 bronzi dietro ad una straripante Romania con 5 ori e 1 argento.

Dario Cavaliere

© RIPRODUZIONE RISERVATA