La X Martiri sgambetta il Pontelagoscuro e così assapora la vetta

Per la squadra di Fantuzzi invece è arrivato il primo ko Il Consandolo rimane imbattuto ma frena contro il Gallo

ferrara. Diceva un tipetto con una certa esperienza di rivoluzioni, guerre e situazioni complicate: «C’è grande confusione sotto il cielo, la situazione è ottima». Lasciamo perdere per un attimo il presidente Mao e consideriamo la situazione nel campionato di Prima categoria. In cui la... confusione sotto il cielo è grandissima.

Nel big match tutto ferrarese tra Pontelagoscuro e X Martiri, per i biancazzurri di mister Fantuzzi è arrivata la prima sconfitta in campionato. Tra l’altro, la X Martiri aveva avuto già ragione in coppa dei biancazzurri. Onestamente la sconfitta non è un dramma, anche se porta via una posizione di preminenza al Ponte.


Intanto, però, la sconfitta casalinga del Reno Molinella (il Real Fusignano non è uno squadrone, però rimane un avversario problematico da affrontare), unita al pareggio a Gallo del Consandolo (l’unica altra squadra ancora imbattuta del girone) porta lo sbarazzino X Martiri al primo posto. Certo, al comando c’è un terzetto e ci sono ancora tante partite, ma la X Martiri si conferma ad altissimi livelli: ci sarà da tenerne conto, specie se il recupero di De Martino in attacco continuasse su questi ritmi.

Passando alla lotta sul fondo, importante la vittoria del Conselice a Quartesana, anche perché lo scontro diretto è sempre importante. I romagnoli perdono spesso, ma ogni tanto trovano la vittoria: alla fine conviene di più un singolo successo di due pareggi. Una squadra equilibrata ma senza guizzi può fare meno strada di una con la capacità, sia pure saltuaria, di vincere. Se poi vinci (o perdi) quelli che potrebbero essere gli scontri diretti, questo può cambiare molto. All’Olimpia, insomma, serve un guizzo.

minimo scarto

Sconfitta di misura (quest’anno schiacciare il Tresigallo non è facile) per i gialloverdi a Santagata, ma si può continuare nel percorso di crescita e consolidamento e clamorosa vittoria del Berra sull’Ospitalese (che stavolta è anche finito in nove e non è consueto). Purtroppo per gli argentani, le squadre di alta classifica, quando si trovano nettamente in vantaggio magari danno spazio e non esagerano, mentre se incontri squadre che puntano a fare punti e a migliorare la differenza reti i punteggi peggiorano.

recupero

Infine, un’ultima considerazione: verrà applicata la nuova norma sui recuperi per Frugesport-Vaccolino. Dallo scorso campionato, infatti, la LND dispone che, se la partita è sospesa e non merita sanzioni (quindi senza risse, invasioni di campo eccetera) la si riprende in altra data, terminando il confronto e giocando i minuti restanti. A Massalombarda il direttore di gara, Troianello di Forlì, si è sentito male in campo costringendo la gara allo stop, si dovranno giocare i 55 minuti restanti partendo dall’1-1 al momento fissato sul campo. Al di là del fastidio provocato dalla necessità di un recupero in notturna per un’ora di gioco (con attenzione maniacale a chi si schiererà), ai nostri livelli questa è davvero una novità. E comunque, un forte augurio al direttore di gara.

La classifica: Reno Molinella 15; Consandolo 15; X Martiri 15; Frugesport 14; Pontelagoscuro 14; Santagata 11; Vaccolino 11; Berra 8; Real Fusignano 8; Gallo 7; Conselice 6; Tresigallo 6; Olimpia Quartesana 3; Ospitalese 0.

Prossimo turno (8ª giornata, domenica 31): Berra-Olimpia Quartesana; Real Fusignano-Santagata; Conselice-Gallo; X Martiri-Ospitalese; Consandolo-Reno Molinella; Vaccolino-Pontelagoscuro; Tresigallo-Frrugesport.

Alessandro Bassi

© RIPRODUZIONE RISERVATA