Spal Primavera in Coppa Col Verona per risollevarsi

Oggi alle 14.30 al Centro partita “secca” valevole per gli ottavi di finale Dopo la manita interna patita col Sassuolo in campionato serve una reazione

ferrara. Mercoledì di Coppa, per la Primavera della Spal. La formazione allenata da Fabrizio Piccareta farà il suo ingresso ufficiale nel tabellone di Coppa Italia, con la gara secca di oggi (ore 14.30 al “G.B. Fabbri”), valevole per gli ottavi di finale della competizione. Nella quale – come detto – gli estensi esordiranno soltanto oggi visto l’ottimo piazzamento del campionato scorso ed il conseguente diritto a non giocare i precedenti turni eliminatori. Come invece ha dovuto fare l’Hellas Verona di Nicola Corrent. Avversario di giornata, già rivale nel campionato Primavera 1, e qualificato per la partita di Ferrara grazie al doppio 2-1 casalingo ottenuto prima sul Venezia poi sull’Udinese.

Così come la Spal, anche la formazione veneta ha recentemente perso male nel weekend: l’1-4 subito in casa dal Torino ha fermato bruscamente la striscia di tre successi consecutivi (contro Juventus, Milan e Pescara) che avevano nettamente fatto risalire i gialloblù dalla zona bollentissima. Al momento la Spal ha infatti solo un punto in più dell’Hellas e anche i numeri dei gol fatti (11 entrambe), oltre che quelli subiti (19 a 16) testimoniano il sostanziale equilibrio tecnico – o meglio, di rendimento – delle due compagini. In campionato Spal e Verona si erano incontrate a metà settembre, pareggiando (0-0) sul pessimo terreno di gioco che le aveva ospitate al “Preziosa” di Copparo (al “Fabbri” erano ancora in corso i lavori sul sintetico centrale).


Il duello di oggi, naturalmente, sarà il tipico dentro o fuori con la possibilità di veder giocati anche i tempi supplementari o ancor dopo i calci di rigore nel caso la situazione di parità persistesse. Nel mentre si giocheranno anche le altre sette partite in programma tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio, con i riflettori d’interesse di mister Piccareta di certo proiettati anche a Firenze dove si sfideranno la Fiorentina e il Milan. Il motivo è duplice: la qualificata che uscirà da questo match potrà essere l’avversaria ai quarti della Spal nel caso di passaggio contro gli scaligeri, ma occhio anche al Milan prossimo avversario in campionato vista la ravvicinata trasferta lombarda (sabato alle ore 11 al “Vismara”).

Inevitabile, dunque, pensare a un necessario turnover per dosare e gestire le forze. Senza tuttavia perdere il focus sul passaggio del turno: che la Spal vuole, per risollevare l’umore dopo la debacle col Sassuolo e per dar spazio a tutta la rosa in una competizione che non potrà far altro che aumentare il tasso di fiducia e d’esperienza del gruppo. Esiste la possibilità che diversi elementi dell’Under 18 vengano aggregati (come già capitato nelle ultime uscite con Puletto e Dell’Aquila) e magari loro stessi prenderanno spunto dall’ottima vittoria di qualche giorno fa proprio sui pari età dell’Hellas (1-3).

Alessio Duatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA