Il campionato si ferma due settimane, per Top Secret niente Verona e Chiusi

Lega e Fip cancellano le date di domenica 2 e domenica 9 gennaio. La fine dell'andata slitta al 16. Poi turni al mercoledì sera

FERRARA. Rinviata, come volevasi dimostrare. Tutti i match fissati per domenica pomeriggio sono stati posticipati a domenica 16 gennaio, compresa dunque la sfida dell’AGSM Forum di Verona fra Tezenis e Top Secret. “Lega Nazionale Pallacanestro – si legge nella nota emessa ieri - rende noto che, alla luce dei numerosi casi di positività al Covid-19 emersi nelle ultime 48 ore colpendo anche pesantemente diversi club di Serie A2, il Settore Agonistico Fip ha accolto la richiesta di LNP di posticipare l’intera giornata di campionato in calendario per domenica 2 gennaio 2022 a domenica 16 gennaio. Creando, nei primi giorni del mese, gli spazi necessari per disputare le gare ad oggi rinviate, valevoli per il girone di andata, e che definiranno le 8 squadre ammesse alla Final Eight di Coppa Italia 2022. I turni del 9 e del 16 gennaio, rispettivamente prima e seconda giornata di ritorno, saranno riprogrammati in calendario successivamente, sempre in accordo tra LNP e Settore Agonistico Fip”.

Facciamo un po’ di ordine: la Top Secret, dunque, giocherà sul parquet a Verona domenica 16 gennaio (ultima di andata). In quella data i biancazzurri avrebbero dovuto ospitare la Stella Azzurra Roma nella gara valevole come seconda giornata del girone di ritorno, posticipata ora a data da destinarsi, come del resto quella a Chiusi (1ª di ritorno) di domenica 9 gennaio. Con molta probabilità, anche considerando il fatto che nella prima fase del torneo non sono previsti turni infrasettimanali, saranno sfruttati due mercoledì per recuperare le gare a Chiusi e contro la Stella Azzurra.


Il 2021 della Top Secret, almeno per quanto concerne il campo, è finito bene, con il successo nella straprovinciale contro Cento. Nei prossimi giorni saranno monitorate le condizioni dei sei positivi al Covid, che la prossima settimana effettueranno i tamponi con l’ auspicio di essersi negativizzati. A breve sarà definito il programma di lavoro tecnico, che dovrà consentire ai biancazzurri di arrivare pronti alla sfida del 16 gennaio a Verona.

Capienze

Il governo Draghi, per contrastare gli alti numeri di positivi da Covid, ha nuovamente ridotto le capienze per gli spettatori negli impianti sportivi, portando i palasport al 35% di apertura massima e gli stadi al 50%. Il Comitato 4.0, che raccoglie i principali sport di squadra, chiede con forza il rifinanziamento della misura relativa al credito di imposta, di una misura che assicuri ristori. Chiede infine un incontro con il governo, che dovrà prestare attenzione al lavoro solerte del sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali. “Ora, basta! Siamo irritati ed arrabbiati” hanno scritto ieri, in un comunicato, gli esponenti del Comitato 4.0. Il Covid sta continuando a far registare contagi su contagi, ma il mondo del basket non potrà più permettersi di fermarsi. Per di più senza aiuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA