Il Benevento deve accelerare la corsa Domani il Monza poi gran sfida al Mazza

I giallorossi attesi dal recupero contro i brianzoli: è big match. Poi domenica saranno attesi dalla Spal: prevendita da oggi

ferrara. Viaggia (per forza) a ritmi spediti, il Benevento. Che dopo i rinvii prenatalizi si ritrova davanti un calendario fitto di partite, ma è anche alle prese con un mercato invernale da non sbagliare. Soprattutto se sanniti di mister Fabio Caserta vorranno giocarsi le proprie carte di promozione in serie A fino alla fine.

primo match


I giallorossi campani scenderanno in campo domani sera (ore 20.30) al “Vigorito” per recuperare la partita saltata contro il Monza: trattasi di uno scontro diretto d’alta classifica, che toglierà inevitabilmente tante energie ai prossimi avversari della Spal (in campo poi a Ferrara subito domenica pomeriggio con tanto di lunga trasferta da affrontare), di certo visionati via monitor da Venturato e dal suo staff. E scatta da oggi la prevendita dei tagliandi sul circuito Vivaticket: Mazza aperto per 5.000 spettatori. Così suddivisi: 1640 in Tribuna, 2050 in curva Ovest e 1310 in curva Est.

L’ultima partita giocata dal Benevento fin qui risale alla prima metà di dicembre, con il ko di misura in Coppa Italia in quel di Firenze. Competizione avviata in estate proprio con l’eliminazione ai danni della primissima Spal di Clotet, con diversi episodi arbitrali, sfavorevoli agli estensi, che ancor oggi in molti ricorderanno. Sta di fatto che il Benevento rimane una delle squadre più in forma dell’intero panorama cadetto. Reduce in campionato da quattro vittorie consecutive, non perde da oltre un mese e viaggia spedito trascinato da un super attacco (29 gol fatti) e da una difesa che sa benissimo il fatto suo (16 subiti).

Gli “stregoni” giallorossi viaggiano a 31 punti (9 vinte, 4 pareggiate e 4 perse). In questo momento è alquanto impossibile fare ipotesi di formazione, ma soprattutto di possibili disponibili o indisponibili visto che il Benevento ha ancora ben cinque casi di positività al Covid nel proprio gruppo squadra.

assenze

Di certo a Ferrara mancherà il forte Elia (lesione muscolare), mentre il centrocampista Mattia Viviani sconterà la giornata di squalifica contro il Monza. Parallelamente il lungo stop ha reso possibile qualche recupero (vedi Foulon, Letizia e Improta).

Per il resto Paleari è una garanzia come estremo difensore del 4-3-3 campano. Masciangelo, Vogliacco e Barba solitamente sono tra gli schierati della difesa (Glik è in partenza e lascerà il club in questi giorni: interessa Izzo ma appare vicino Adorni). Calò, Ionita, Acampora, Tello e Vokic sono altri nomi di qualità già presenti in rosa.

Ma le sirene di mercato sono davvero toste per quanto riguarda il reparto d’attacco dove il Benevento è in forte accelerata per Farias (sostanzialmente è fatta) e Forte e non dovrebbe privarsi di Lapadula (10 gol in campionato e assoluto pericolo pubblico numero uno). Tra i papabili titolari di queste due partite ravvicinate ecco anche l’ex Brignola, Sau e Roberto Insigne. I nuovi innesti sul fronte offensivo andranno a togliere spazio al giovane Di Serio e, come noto, a Moncini. Sondato pure dalla Spal.

Alessio Duatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA