“Bomba” Lapadula: non vuole più giocare con il Benevento e non viene convocato

Stasera i recuperi: Vicenza bloccato dall’Asl, salta Lecce? Il big match tra i campani, prossimi rivali della Spal, e il Monza ha una vigilia agitata 

la ripresa

Torna il campionato. La serie B riprende il suo cammino questa sera con la disputa di due recuperi, antipasto alla programmazione dell’intera ultima giornata di ritorno, posticipata (al pari della prima del girone di ritorno) causa emergenza Covid alla vigilia di Natale ed ora in scaletta per il fine settimana, da domani a domenica.


che caos

Le partite di questa sera sono però circondate e precedute da polemiche di vario tenore. Per quanto riguarda Lecce-Vicenza. i biancorossi hanno sedici contagiati all’interno del gruppo squadra. Ieri sera dopo le l’Asl ha deciso di vietare la partenza per il Salento, come già accaduto in altri casi, e come fu – a parti inverse – a dicembre. Adesso, però, la Lega di Serie B potrebbe ricorrere al Tar, come fatto dalla Lega A per il caso Torino, ricorso poi vinto. Insomma, è un caos.

Il direttore generale del Vicenza, Paolo Bedin, ha affermato: «Abbiamo doverosamente tenuto sempre aggiornati sull’evoluzione della situazione la Asl, la Lega di B e il Lecce. La nostra è una condizione oggettivamente difficile e che ci preoccupa. Prendiamo atto rispettosamente delle disposizioni dell’Asl, a fronte di una situazione così grave».

Lo stop imposto dalla Asl potrebbe essere appunto respinto dal ricorso ai Tar locali se fatte le terze dosi, come accaduto nei giorni scorsi in Serie A. In ogni caso, ora spetta alla Lega di Serie B determinare l’ufficialità del rinvio omeno, anche in basa alle nuove norme divulgate dalla Federcalcio nelle ultime ore.

il mal di pancia

Intanto, vigilia agitatissima per quanto riguarda il big match Benevento-Monza. Non sul fronte brianzola, con i nuovi acquisti Ramirez e Molina tra i convocati, bensì in casa campana.

La “bomba” di giornata è stata fatta deflagare dal mister giallorosso Caserta che ieri in conferenza stampa ha annunciato papale papale: «Lapadula non verrà convocato. Quando siamo rientrati dal periodo natalizio, il calciatore ha espresso la volontà di non voler più giocare con il Benevento. Ho comunicato la scelta alla società. Pochi giorni fa ha ripetuto questa sua convinzione, non vuole scendere in campo contro il Monza. Adesso sarà la società a chiarire tutto. Adesso bisogna pensare alla partita. Mi dispiace questa situazione, ma nella vita ognuno sceglie cosa fare. Ha deciso così. Rispetto le scelte, ma non le condivido. Ognuno si assume le proprie responsabilità di ciò che fa».

Lapadula è corteggiato in serie A (Sampdoria, Salernitana...) e all’estero (il Corinthians in Brasile) quindi vuole evidentemente lasciare la serie B, di cui è attuale capocannoniere, ed il Benevento, che nel mentre pare aver ormai ingaggiato due punte quali il centravanti Forte (autorizzato dal Venezia a sostenere le visite mediche) e Farias (svincolatosi dal Cagliari). Da vedere come andrà a finire il braccio di ferro con Lapadula, ma a questo punto pare di poter escludere la sua presenza contro la Spal per la partita di domenica al “Mazza”. Al suo posto o l’ex Moncini (fino a ieri in lista di partenza) o uno dei nuovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA