Per Proia c’è il Lecce che insiste L’alternativa può essere Zanellato

ferrara. Conclusa l’operazione Finotto, la Spal adesso deve definire altri dossier. In primis quelli del portiere e del centrocampista. La scelta tra i pali è diventata un rebus, nel momento in cui è svanita la possibilità di arrivare al sampdoriano Falcone. Non si vedono elementi che possano avere le qualità per venire a vestire la maglia da titolare, a meno che non si creino occasioni almeno la prossima settimana.

Quanto alla mezz’ala, anche qui il discorso è complicato. Nel senso che il Lecce insiste per il vicentino Proia, pupillo di Venturato e che sarebbe l’ideale per giocare “a tre” ed avere al contempo fisicità ed inserimento (e gol). Il giocatore gradirebbe ritrovare il proprio maestro, ma la potenza economica del Lecce è superiore a quella spallina. Alternative? Da più parti si parla di Valzania e Petriccione, ma uno è titolarissimo alla Cremonese e l’altro si è infilato in un tunnel, in ogni caso sono due centrali. Più plausibile, per caratteristiche, Zanellato (in uscita dal Crotone). La Spal farà di tutto per arrivare a Proia.


Quanto al terzino destro, “ballano” i nomi di Karacic (Brescia), Almici (Palermo) e Bouah (Teramo, ma della Roma), mentre lo svizzero Ruegg (del Verona) ha rifiutato e tornerà in terra elvetica.

Intanto il Ravenna (serie D) ha comunicato di avere raggiunto l’accordo per il passaggio temporaneo di Jionathan Campagna, classe 2002, esterno offensivo, dalla Spal (era in Primavera): il giocatore resterà in giallorosso fino al termine della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA