Spal, la Curva Ovest domenica non entra: «Mancano le condizioni minime»

Contro il Benevento non ci sarà il consueto "muro" biancazzurro: colpa delle nuove limitazioni Covid

FERRARA. La Curva Ovest, tramite una nota ufficiale apparsa sulla propria pagina Facebook, ha comunicato che non parteciperà attivamente alle prossime due gare interne contro Benevento e Pisa.

«Alla luce delle nuove regole anti covid – spiegano gli ultras –, che tra le altre cose vietano le trasferte alle tifoserie, non entreremo in curva per le prossime due partite almeno. La trasferta è parte integrante e determinante del nostro essere, non ha senso la nostra partecipazione se limitata alle sole mura di casa. Come nel recente passato – proseguono i ragazzi del tifo organizzato – non entriamo nel merito delle decisioni prese dalla Lega Calcio e dal Governo in questo particolare momento storico su tematiche che non ci competono: semplicemente ne prendiamo atto e constatiamo che mancano le condizioni minime per tifare e per essere ultras».


La Ovest ha chiuso evidenziando la volontà e la scelta di rimandare ogni altra decisione in merito a dopo la sosta prevista a fine mese «nella speranza che la situazione migliori e che si possa tornare a vivere la curva come l’abbiamo sempre vissuta».

Nel frattempo ieri è partita la prevendita per il match con i sanniti, con 5000 posti disponibili suddivisi in 1640 Tribuna, 2.050 Ovest e 1.310 nella parte zona Est (con settore Ospiti chiuso e l’impossibilità per i residenti nella provincia di Benevento di acquistare tagliandi). L’accesso allo stadio sarà consentito esclusivamente a chi sarà in possesso di Green Pass Rafforzato (obbligatorio dai 12 anni compiuti in poi). Per tutta la durata dell’incontro sarà indispensabile rispettare il posto assegnato e indossare la mascherina di tipo Ffp2. Le varie fasi di vendita, oltre alle modalità d’acquisto e ai dettagli relativi a prezzi e voucher sono ben spiegati sul sito ufficiale della società biancazzurra.

A.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA