Contenuto riservato agli abbonati

Il grande cuore di Alex: coraggio e passione per la sua Comacchiese

Promozione. Domenica nella decisiva gara contro il Fosso Ghiaia i rossoblù potranno contare anche sul tifo di un ragazzo speciale 

COMACCHIO. La Comacchiese domenica, nell'ultimo turno del campionato di Promozione, contro il Fosso Ghiaia cercheraà quella vittoria che consentirebbe ai lagunari di conquistare il pass per l’ascesa in Eccellenza.

Con i genitori


E la squadra rossoblù ha la sua mascotte. Si tratta di Alex Fogli, un ragazzino di 12 anni affetto da una rara forma tumorale fin dall'età di 4 anni. Segue la squadra di casa allo stadio “Raibosola” assieme ai genitori Glauco e Sonia e, quando le condizioni di salute glielo consentono, va anche in trasferta. Domenica, unitamente ai tanti supporters di casa, inciterà la formazione locale alla ricerca di un successo che vale un campionato (il Massa Lombarda secondo in classifica ad un punto di distanza, 51 contro i 52 della capolista, sarà impegnato in trasferta contro il tranquillo Castel Bolognese ed è presumibile possa raccogliere l'intera posta). Alex ad “alti livelli” tifa Inter e in occasione della gara disputata dai nerazzurri a Bologna era sugli spalti con Martina Mezzogori, presidente del Bologna Club Comacchio, ma Lautaro e soci gli hanno dato un bel dispiacere facendosi battere dai felsinei. Alex frequenta la prima media in Dad. Negli otto anni di malattia ha seguito cure in diversi ospedali e centri specializzati da Padova a Bologna, da Aviano a Cona dove sta attualmente facendo la chemioterapia.

Speranza

Durante le numerose degenze Alex ha scritto un libro che raccoglie le emozioni che lo hanno aiutato e dato forza seguendo la Comacchiese. Alex naturalmente spera che la sua squadra del cuore possa regalargli una bellissima soddisfazione, la promozione in Eccellenza. Lui sarà sicuramente lì in tribuna sperando che il sogno finalmente diventi realtà, dopo essere stato posticipato domenica scorsa a causa della sconfitta a Fratta Terme che ha consentito ai ravennati del Massa Lombarda di portarsi ad un solo punto dalla Comacchiese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA