A ritmo di Acaref per battere l'atassia

Leonardo Veronesi con i Kozmic Floor

Domenica alla sala Estense tanti artisti ferraresi sul palco per aiutare la fondazione: Leonardo, Veronesi con i Kozmic floor, Benedetta Kim, Ettore Poggipollini con la Jazz Studio Dance e Roberta Pazi con il gruppo teatro Ferrara Off

FERRARA. Danza, musica e teatro per una buona causa. È  l’obiettivo della serata a scopo benefico organizzata da Acaref  Onlus, una fondazione ferrarese nata tre anni fa per sostenere la ricerca scientifica nel trovare valide cure contro l’atassia,  malattia che colpisce il sistema nervoso centrale e porta velocemente all’immobilità e contro la quale al momento non ci sono rimedi.
L’appuntamento è per stasera, dalle 21, alla sala Estense in piazza Municipale. Un evento arricchito dalla presenza di qualificati artisti, i quali hanno dato la loro piena disponibilità e adesione all’iniziativa, e patrocinato dal Comune e dall’Università  di Ferrara.
Ad aprire la serata artistica  il cantautore Leonardo Veronesi, per presentare  brani tratti dal suo nuovo album e donare copie dello stesso ad Acaref  (attraverso l’importante contributo di Artefatta/stampe digitali), i cui proventi andranno totalmente a favore della Fondazione per sostenere progetti di ricerca scientifica. Il cantautore è  accompagnato dai Kozmic Floor, un trio rock-blues formato da Silvia Zaniboni, Filippo Dallamagnana e Michele Dallamagnana, conosciuto anche come band ufficiale di Bobby Solo. Spazio poi agli attori, con una performance teatrale a cura di Roberta Pazi, con gli allievi del gruppo di teatro Ferrara Off. Sul palco anche la soprano Benedetta Kim. Il tutto   impreziosito da esibizioni di danza del corpo di ballo Jazz Studio Dance diretto da Silvia Bottoni, accompagnati anche dal chitarrista Ettore Poggipollini, il quale presenta  un suo brano inedito. Presenta la serata Silvia Dambrosio.

Durante la serata, il presidente di Acaref  Onlus, Giampietro Domenicali, presenta  le attività e gli obiettivi della Fondazione e comunica   l’avvio nel primo trimestre del 2016 del progetto di ricerca diretto dal Dipartimento di scienze della vita e biotecnologie dell’Università di Ferrara. La serata si concluderà con la consegna di un riconoscimento al vincitore del concorso fotografico indetto dagli organizzatori sul concetto di "tempo" e giocato sui molteplici significati che il termine può avere. L'ingresso è ad offerta libera ed il ricavato andrà alla Fondazione Acaref Onlus per il sostegno della ricerca scientifica contro l'atassia.