Tutta l’irriverenza degli Oblivion

Mercoledì sera il gruppo comico-musicale bolognese è protagonista al Teatro dei Fluttuanti di Argenta

ARGENTA. Continuano gli appuntamenti di qualità al Teatro dei Fluttuanti di Argenta, per una stagione che sta superando le aspettative più rosee.

Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni (per gravidanza, da marzo è sostituita da Clara Maselli), Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli: ecco, questi sono gli Oblivion.

Un gruppo che gli argentani ricordano molto bene perché alcuni anni fa, proprio per la loro amicizia con Gianna Dirani (tornata con successo di pubblico alla gestione del teatro di via Pace, ad Argenta), dal palco dell’allora Teatro Moderno iniziò una lunga e brillante carriera.

Oggi gli Oblivion tornano dunque ad Argenta per presentare "The Human Jukebox". Un articolato mangia-nastri umano che mastica tutta la musica mai scritta e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima.

Alla fervida creatività dei cinque musicisti del teatro e della Rete si aggiunge, questa volta, quella del loro pubblico che contribuirà a creare il menu della serata suggerendo gli ingredienti della pozione. Gli Oblivion hanno in repertorio tutto l'intero pantheon dei grandi della musica italiana e internazionale e sono pronti ad affrontare sfide sempre più difficili a colpi di parodie, duetti impossibili, canzoni strampalate. Un flusso di note e ritmi infinito che prenderà vita davanti agli occhi degli spettatori, ogni sera, per una esperienza folle.

Dal Trio Lescano ai rapper, da Ligabue ai Beatles, da Morandi ai Queen, tutte le canzoni senza farne nessuna! Gli Oblivion con The Human Jukebox, è la playlist che non hai mai avuto il coraggio di fare, è uno Spotify vivente che provoca scene di panico, isteria collettiva, ma soprattutto interminabili richieste di bis.

Mercoledì sera il sipario si apre alle 21. Info e biglietteria: al numero di telefono seguente: 348 - 265.22.83.