Una domenica a 33 giri

Gli anni della Piola in mostra al Molo

Al Molo per riscoprire la musica su vinile e i tempi della Piola

Una maratona di 12 ore, da mezzogiorno a mezzanotte al Molo, per rendere omaggio alla musica e alla Piola, storico locale underground di Codrea, situato in un piccolo (e anche un po’ angusto) spazio alle porte di Ferrara. Chiedete a 40enni o 35enni precoci cosa fosse la Piola e la risposta che sentirete più spesso sarà: «Un posto fighissimo».

Le serate e le notti brave di più di una generazione di ferraresi (e non) iniziavano e finivano alla Piola tra musica, nuovi amori, delusioni, qualche rissa e parecchie sbronze. Le locandine, i collage e gli slogan, tutti rigorosamente artigianali e frutto della fantasia e della passione dei disc jockey della Piola, sono stati esposti domenica 29 gennaio al Molo (via Vignatagliata 1, Ferrara) dalle 12 alle 24. Ad accompagnare l’esposizione, una mostra scambio di dischi da collezione e da metà pomeriggio in poi, gli storici djs della Piola si sono alternati nella selezione musicale.

All'evento hanno partecipato in tanti, c'era chi quelle mura le conosceva bene e chi per età anagrafica non vi ha mai messo piede. Alle pareti i manifesti in bianco e nero raccontavano una storia fatta di concerti. Anche la mostra scambio del vinile ha colto nel segno. Tra “chicche” per appassionati dal classic rock al progressive, passando per la new wave, l’elettronica, il pop e l’indie, ce n'era davvero per tutti i gusti. Insomma, è stata una domenica diversa dal solito, passata in compagnia di buona musica “foto d’epoca” e tanti dischi.

Samuele Govoni