Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Siamo cresciuti». Marzo il mese del Film Festival

La kermesse guidata da Law fa le cose in grande. Tre giorni in più nel calendario e tanti ospiti

I trailer di Ferrara Film Festival in tre minuti

FERRARA. Il Ferrara Film Festival, giunto quest’anno alla sua terza edizione, alza l’asticella e si cimenta in una nuova sfida. Non verranno solo presentati film internazionali con cast prestigiosi, verranno anche aumentate le giornate di kermesse. Sei non erano sufficienti, troppe iniziative condensante; meglio nove. E così il festival dal 16 al 25 marzo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

I trailer di Ferrara Film Festival in tre minuti

FERRARA. Il Ferrara Film Festival, giunto quest’anno alla sua terza edizione, alza l’asticella e si cimenta in una nuova sfida. Non verranno solo presentati film internazionali con cast prestigiosi, verranno anche aumentate le giornate di kermesse. Sei non erano sufficienti, troppe iniziative condensante; meglio nove. E così il festival dal 16 al 25 marzo trasformerà Ferrara in una piccola Hollywood.

«La scorsa edizione abbiamo concentrato, nell’arco di soli 6 giorni, tantissimi eventi e iniziative – dichiara il direttore Maximilian Law, trapiantato a Los Angeles – e quest’anno abbiamo deciso di non sovraccaricare il programma giornaliero dando la possibilità al pubblico di gustarsi con calma ogni cosa che abbiamo preparato con grande cura. In questa terza edizione, grazie alla fantastica squadra creata ad hoc, vedrete un netto salto di qualità rispetto alle prime due. Ci saranno tante sorprese e il pubblico si divertirà moltissimo». L’edizione 2018 del Ferrara Film Festival ha selezionato ventisette pellicole, incluse quattro prime europee, una prima mondiale e cinque prime italiane. Le opere in programma, lungometraggi e cortometraggi, sono tutte anteprime assolute non ancora distribuite in Italia e provengono da sette Paesi diversi del mondo. Undici dagli Stati Uniti d’America, undici dall’Italia e a seguire uno da Canada, Francia, Svizzera, Ungheria e India.

C’è molto da assaporare nel ricco programma che copre una vasta gamma di generi e stili, coinvolgendo una serie di temi forti e contemporanei come l’emancipazione e la rivalsa delle donne, la violenza giovanile e lo sfruttamento minorile. Quest’ultimo è portato alla luce soprattutto grazie alla collaborazione tra Ferrara Film Festival e Unicef Italia, instaurando una categoria speciale denominata “Young Unicef”. Il cinema è anche Hollywood, e come ogni anno non mancheranno film spettacolari made in Usa come il thriller “In dubbia Battaglia” con un cast da superstar che comprende James Franco, Robert Duvall, Ed Harris, Vincent D’Onofrio e Brian Cranston, o il film di fantascienza “The Recall” con Wesley Snipes, senza poi dimenticare “9/11”, con Charlie Sheen e Whoopi Goldberg, che narra i tragici eventi dell’11 settembre da un punto di vista inedito. Per chi ama anche il cinema d’autore a stelle e strisce in primo piano anche “This Beautiful Fantastic” con Tom Wilkinson. Il grande cinema italiano non mancherà di emozionare grazie a film come “Lovers” con Primo Reggiani e un cast all star italiano, “Il padre di mia figlia” con Giulio Scarpati e “Stella 1” con Cecilia Dazzi tra i tanti.

Uno dei motivi dell’esistenza del Ferrara Film Festival, oltre a stimolare il turismo locale e internazionale nella città estense, è anche quello di supportare le produzioni cinematografiche locali grazie alla categoria “Emilia-Romagna Filmmakers”. Vi saranno infatti anteprime di bellissimi cortometraggi tra cui “Rise” di Alessandro Bordoni, “Luigino” di Paolo De Lucia, “Leitmotiv” di Alessandro Rocca e Martina Miele e “Axioma” di Elisa Possenti.

Ogni proiezione al cinema, come di consuetudine, sarà composta da un cortometraggio seguito da un lungometraggio e biglietti saranno già acquistabili in prevendita a partire da questo fine settimana su www.ferrarafilmfestival.com e nei punti vendita a Ferrara e in tutta Italia del circuito Ticketland 2000. Per aggiornamenti in tempo reale seguite il Ferrara Film Festival su Facebook, Twitter o Instagram.

Non solo film ma anche incontri, dibattiti e eventi collaterali. Il calendario è in via di definizione. Stando a quello che dicono gli organizzatori della kermesse, ci saranno incontri con professionisti del cinema provenienti da tutto il mondo e feste serali, tra cui una celebrazione di apertura al palazzo Roverella, prevista per venerdì 16 marzo, che lascerà il segno. L’appuntamento è quindi rinnovato nella Città di Ferrara, patrimonio mondiale dell’Unesco, partendo con la proiezione di venerdì 16 Marzo, alle 20, con la prima europea di “9/11” preceduto dal corto vincitore del Premio Oscar 2017 “Sing”, per poi concludere il tour de force con la cerimonia di premiazione dei “Golden Dragon” che si terrà alla Sala Estense, in piazza municipale, domenica 25 marzo alle 18.