Ferrara Film Festival, tutti i vincitori

Dagli effetti speciali ai cortometraggi, ecco i premiati della serata finale

Grande festa per la cerimonia di premiazione della terza edizione del Ferrara Film Festival. Numerosi i film presentati quest'anno, alcuni dei quali internazionali. Maximilian Low, direttore artistico del festival, ha espresso così la sua gratitudine per la riuscita dell'evento: «Grazie a tutti di essere qui, così numerosi e grazie di aver partecipato alle proiezioni. Si è conclusa la terza edizione e siamo immensamente soddisfatti del lavoro svolto. Grazie a tutto lo staff che ha lavorato incessantemente per questo prodotto finale. Infine, ci tengo a ringraziare la città di Ferrara e la sua amministrazione perché è anche grazie a loro se anno dopo anno stiamo crescendo sempre di più. Stiamo facendo conoscere questa città al di fuori delle mura, e anche al di fuori dell'Italia. Poter organizzare questo evento è per me un grande onore e l'obiettivo è crescere sempre di più».

Anche l'avvocato Giorgio Ferroni, collaboratore del festival, ha voluto sottolineare alcuni aspetti: «Mi hanno chiesto di partecipare a questa iniziativa e ho accettato volentieri perché penso che Ferrara possa crescere grazie al festival, e viceversa. Grazie di avermi dato questa opportunità».


Nel corso della serata, in cui si sono alternati sul palco anche diversi talenti canori tra una premiazione e l'altra, sono stati consegnati numerosi premi, tra cui: per la categoria “effetto Hollywood” per gli effetti speciali, che ha visto vincere il film “Recall”; il premio “Emilia Romagna Filmmaker”, dedicato agli artisti della nostra regione, vincitore del premio il film “Axioma”; per il miglior cortometraggio italiano ha vinto il corto “Stella 1” e per quello statunitense “Hyena”; per una delle categoria principali, miglior attore protagonista ha vinto Vincent Lacoste per la sua interpretazione nel film “Tutti gli uomini di Victoria”; come miglior attrice protagonista ha vinto Rachel Braunsch Weig per l'interpretazione nel film contro l'ordine divino.

Nel corso della serata uno spettatore è stato colto da lieve malore, è intervenuto il 118 ma l’uomo si è ripreso e non è stato necessario il trasporto all’ospedale. (s.m.)