Giulia protagonista a Jesolo «Adesso sogno di fare l’attrice»

La 21enne ferrarese è arrivata tra le prime 40 alle finali di Miss Italia «Sono sorpresa del risultato: ho il cellulare in tilt a forza di messaggi» 

l’impresa

È finita tra le 40 donne più belle d’Italia l’avventura di Giulia Leonardi, la 21enne ferrarese che l’altra sera a Jesolo era in lizza per il titolo di Miss Italia. La gelataia di Ferrara (ma originaria di Tresigallo) che compirà 22 anni sabato prossimo, ha superato lo scoglio della prima eliminazione, ma poi è uscita al taglio successivo con vittoria finale di Carolina Stramare.


«Che dire, sono felicissima - commenta Giulia -, già arrivare alle finali di Jesolo per me è stata una sorpresa, poi qualificarmi tra le prime 40 è stato un risultato inaspettato. Carolina? Ho legato con tutte le ragazze, non c’era alcuna invidia fra noi, bensì tanto sostegno. Sono contenta abbia vinto Carolina, ma ci saranno tante altre occasioni anche per noi che eravamo qui».

Giulia non ha certo paura di sperimentare, se da giovanissima ha frequentato la Scuola di musica di Tresigallo («suono pianoforte e flauto traverso»), in seguito ha frequentato per tre anni il Cpa (Centro preformazione attoriale di Ferrara), perché il sogno è quello di diventare attrice. «In generale amo il mondo dello spettacolo, mi è sempre piaciuto. Sono rimasta affascinata già da piccolina le prime volte che sono andata a teatro. Mi piacerebbe far l’attrice, sto pensando di frequentare anche la Scuola d’arte cinematografica Vancini di Ferrara, ma non chiudo le porte ad alcuna possibilità».

la moda

Inevitabile, dopo il risultato ottenuto al concorso di bellezza più importante d’Italia, pensare ad una carriera nelle sfilate. «I contatti già ci sono, le agenzie interessate anche, quindi perché no? Anche se a dire il vero finora ho partecipato solo a sfilate a livello locale e il primo concorso di bellezza a cui ho partecipato sono state proprio le selezioni a Miss Italia».

In una vita così ricca di interessi e impegni resta un solo tassello, il fidanzato... «No, non sono fidanzata. Per adesso intendo concentrare l’attenzione su me stessa, quando arriverà l’amore vedrò come comportarmi...».

Infine, spazio ai ringraziamenti: «Alla mia famiglia, i miei genitori e mia sorella. Poi a tutti i miei amici che hanno fatto il tifo per me e alle tante persone che mi hanno sostenuta. Ho il cellulare in tilt!». —

D.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI