Torna il Cibo è chi lo fa Dalla ’nduja al miele vince l’Italia del gusto

Da oggi a domenica sul listone spazio al prodotti tipici locali provenienti da tutto il Paese E per i più piccoli laboratori dedicati alla zucca

Per tre giorni in piazza Trento e Trieste si conferma il prelibato appuntamento con la 13ª edizione della rassegna “Il Cibo è chi lo fa”. Produzioni tipiche locali, provinciali e regionali, ognuna con una tradizione e un passato legati alla cultura del luogo di provenienza saranno sui banchi degli espositori ospiti.

D’altra parte la manifestazione è nata con l’intenzione di presentare al pubblico l’espressione più tipica del territorio nazionale e il modo migliore è proprio la voce dei produttori. Nel dettaglio, per la versione autunnale del “Cibo è chi lo fa”, la Strada dei Vini e dei Saporidi Ferrara ha messo in campo un menù tutto da scoprire: Parmigiano Reggiano di montagna delle vacche rosse, olio extravergine Bio di una piccola azienda pugliese, ’nduja calabrese, pampepato nostrano e tutte le derivazioni dolci con il cioccolato, dolci cremosi, glasse e caramelli, taralli, pizzoccheri, polenta taragna, croccantino al rum, porchetta di Ariccia, torta “sbrisolona”, focaccia genovese doppia sfoglia senza lievito in varie declinazioni tra cui olio e sale, cipolla, oppure patate e stracchino. Immancabili cioccolato di Modica, miele di vari tipi, vino e grappa di visciole, formaggi di capra.


Domani e domenica Feshion Eventi allestirà dei laboratori sulla zucca. —

Valentina Bacilieri

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI