Online un lavoro di Vandekeybus In attesa di vederlo a Ferrara

Annullata, in ottemperanza al Dpcm in vigore che ha disposto la chiusura al pubblico dei teatri, la prima mondiale in esclusiva per l’Italia di “Hands do not touch your precious Me. A dialogue between the universes of Wim Vandekeybus, Olivier de Sagazan and Charo Calvo”, in programma per stasera al Teatro Abbado di Ferrara per il Festival di danza contemporanea 2020. Fondazione Teatro Comunale di Ferrara e Ultima Vez / Wim Vandekeybus stanno lavorando per riprogrammare in futuro lo spettacolo a Ferrara ma, intanto, hanno deciso di non fermare lo spettacolo e di corrispondere alle attese del pubblico, per quanto consente l’attuale situazione, regalando un diverso momento di condivisione. E così sempre oggi alle 21, in streaming sul sito www.teatrocomunaleferrara.it e sui social del Teatro Abbado, sarà possibile vedere Here after, film di Wim Vandekeybus. Coreografo, regista e fotografo fiammingo, Vandekeybus era fra gli artisti più attesi della stagione di danza 2020-2021 del Comunale. Il film sarà visibile anche in seguito, fino al 6 novembre.

Here after è un adattamento cinematografico della performance “Puur” di Ultima Vez / Wim Vandekeybus,presentata al Festival di Avignone 2005. Racconta la storia di una comunità isolata, in cui un tiranno assetato di potere ordina un infanticidio. «Here after è un film basato su uno spettacolo teatrale, a sua volta basato sulla storia dell’uccisione degli innocenti – racconta Vandekeybus da Bruxelles –. Questa storia è conosciuta nella religione cristiana come la “strage degli innocenti” voluta da Erode, che diede ordine di uccidere tutti i bambini al di sotto dei 2 anni, per eliminare quello che diventerà il nuovo leader, il re annunciato. La storia è molto simile alla nascita di Krishna di 5.000 anni fa. In qualche modo, le storie incredibili viaggiano nel tempo e così ho deciso di lavorarci nel 2005 sul palco». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi