Club e musicisti uniti per l’ultimo concerto

Questa sera in streaming si ripercorre la storia del Torrione E domani online gli studenti di Santimone e Bon

Doppio appuntamento online con il Jazz Club Ferrara. Il primo si tiene oggi alle 21 sul sito www.ultimoconcerto.it, il secondo, invece, si terrà domani pomeriggio sui canali social del Torrione. L’evento streaming di oggi, che rientra nelle iniziative organizzate a un anno dalla chiusura di club e sale concerti, punta a celebrare la storia del Jazz Club di Ferrara, vera eccellenza cittadina, emiliana e nazionale per quanto riguarda la musica dal vivo.

L’INIZIATIVA


“L’ultimo concerto?” è un’iniziativa promossa da KeepOn Live, Arci e Assomusica, con la collaborazione di Live Dma, che vede insieme, per la prima volta, oltre centotrenta live club e circoli sparsi sull’intero territorio italiano. Una campagna partita il 28 gennaio scorso, giorno in cui tutti i locali coinvolti hanno pubblicato le immagini delle proprie facciate, sovrastate da un punto interrogativo. L’obiettivo primario è quello di porre l’attenzione sull’assoluta incertezza e instabilità in cui versano attualmente queste realtà. La musica dal vivo è uno degli elementi fondamentali per la crescita degli artisti e del mondo della musica. Non solo. L’ascolto della musica, la partecipazione agli eventi live, l’incontro con suoni di ogni tipo, sono fondamentali per la crescita culturale delle persone e sostengono processi di coesione sociale. Secondo i dati dell’osservatorio annuale Siae 2019, nell’ambito delle attività di spettacolo, i concerti e le manifestazioni musicali dal vivo rappresentano il primo settore in assoluto come volume d’affari (pari quasi a 1 miliardo)e il secondo settore (dopo il cinema) per numero di spettacoli (385.000) e numero di ingressi e presenze (53 milioni) fra spettacoli di musica leggera, i cosiddetti “concertini” e show all’aperto.

«Il 27 febbraio - spiegano gli organizzatori -, diviene una data importantissima, un momento per rivedere gli artisti che amiamo salire su questi palchi. Per riscoprire o conoscere questi luoghi. Per ricordare le incredibili emozioni che queste realtà ci hanno regalato negli anni. Un appuntamento per amplificare le voci, per decantare l’importanza di spazi senza i quali, non ci sarebbero più concerti».

IL CONCERTO

Domani alle 17, invece, a conclusione della terza edizione di The Unreal Book, ciclo di studi diretto da Piero Bittolo Bon e Alfonso Santimone, i partecipanti (una rosa di allievi del dipartimento Jazz del conservatorio Frescobaldi di Ferrara) si esibiranno in un concerto live streaming dal palco del Jazz Club Ferrara, fruibile gratuitamente dalle pagine Facebook del Torrione, del Bologna Jazz Festival e del Conservatorio Frescobaldi. Nel corso di due set sarà possibile ascoltare Rachele Amore, Giuseppe Ferro, Stefano Asioli ed Erika Corradi alla voce; Giulia Carriero al sax tenore e soprano, Ambra Bianchi e Lucia Paccamiccio al flauto, Erica Ruggiero e Peppe Morfino al pianoforte, Matteo Gurrieri e Lorenzo Negroni alla chitarra, Eligio Motolese al contrabbasso, Raffaele Guandalini al basso elettrico, Stefano Guarisco e Francesco Bressan alla batteria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA