Il Ferrara Film Festival 2021 va in archivio Law: «All’anno prossimo, viva il cinema»

Domenica sera si è chiusa la 6ª edizione del Ferrara Film Festival con la consegna dei Dragoni d’Oro ad attori e registi. Causa maltempo, la cerimonia, che doveva svolgersi all’interno del cortile del Castello Estense, è stata spostata all’interno del Cinepark Apollo. A presentare la serata, oltre la madrina del festival Claudia Conte, il fondatore Maximilian Law, che ha detto: «Sei anni fa quando ho fondato il Ferrara Film Festival, molte persone hanno creduto in me e in questo progetto. Malgrado le difficoltà non abbiamo mai preso in considerazione l’idea di fare un’edizione online, poiché il cinema si deve vivere in sala e vedere l’entusiasmo di questi otto giorni, l’entusiasmo di attori e registi è stato andare oltre qualsiasi immaginazione più rosea. E l’anno prossimo - annuncia - ci scateneremo». Dopo i ringraziamenti agli sponsor nonché alla presidente di Unicef Italia, Carmela Pace, la serata è proseguita con le premiazioni: Dragone d’Oro alla carriera a Mike Newell; Best Features Film World a Legacy of Lies; Best Feature Documentary a Overland; Best Film FFF Unicef a Dear Child; Best Film Emilia-Romagna Filmakers a San Donato beach; Best Short Film World a L’Italia chiamò; Best Short Film USA a The Obituary of Jasper James; Best Director in a Feature Film Legacy of Lies; Best Director in a Short Film a Tal Cohen (7PM); Best Lead Actor in a Short Film a Alessandro Haber (27 marzo 2020); Best Lead Actress in a Short Film a Cheongme Lee (Juicy Girl). Tre premi vanno al Film The Unhealer: Best Lead Actor in a Feature Film a Elija Nelson, Best Lead Actress a Kyla Carson e Best Feature Film USA. Nel corso della serata, dopo la performance canora di Emanuele Picozzi (disco di platino in Inghilterra), la parola è passata ad Alessandro Haber: «I premi fanno bene, sono un incentivo a crescere; la mia vita, quella reale, è qui su di un palcoscenico. Ho cercato di raccontare il disagio di quest’ultimo anno». A lui ha fatto seguito Mike Newell: «Sono onorato di ricevere questo premio in questo bellissimo evento, in questa bellissima città», che oltre al Drago d’Oro alla carriera ha ricevuto dalla presidente di Unicef Italia Carmela Pace della Spilla Unicef a riconoscimento della sua carriera. «Questo festival - ha concluso Law - è stato così bello che mi dispiace concluderlo qui, voglio ringraziare di nuovo il mio team, ci vediamo l’anno prossimo senza restrizione; viva il cinema!».—

Antonio J. Palermo


© RIPRODUZIONE RISERVATA