Previati, da Ferrara all’Uzbekistan con il Sanremo Music Awards

Canzoni e moda, la “soprano crossover” protagonista da oggi a sabato L’emozione: «Amo il pop e la lirica, che occasione essere nel cuore dell’Asia»

La ferrarese, Tatiana Previati, soprannominata il “soprano crossover” da oggi a sabato si esibisce a Tashkent, in Uzbekistan. È volata nell’Asia Centrale con il Sanremo Music Awards, del patron Nicola Convertino. Oggi e domani si esibisce a Tashkent City. Mentre sabato 12 il Sanremo Music Awards si trasforma i fashion show e oltre alla musica parlerà l’eleganza dello stile italiano con la sfilata di Renato Balestra. A Tashkent Tatiana Previati potrebbe trovarsi a duettare con artisti Uzbeki e Russi, davanti alle telecamere tv nazionale Uzbeka e dei media dell’Asia Centrale.

L’ESPERIENZA


«Ho iniziato a studiare musica da giovanissima, all’età di 9 anni, poi mi sono diplomata in canto lirico; mi definisco una cantante pop-lirica – dichiara Tatiana Previati –. Amo cantare canzoni pop, ma con l’impostazione lirica che mi contraddistingue. Essere in Uzbekistan nel cuore dell’Asia e proporre il mio repertorio è una bella occasione».

Il Sanremo Music Awards vola a Tashkent, la capitale dell’Uzbekistan, lungo la storica “Via della Seta”, spostandosi anche a Samarcanda per servizi fotografici e performance musicali nei luoghi storici considerati sacri per le popolazioni che da secoli percorrono questa via commerciale che porta in Cina. La scenografia del Sanremo Music Award, che stavolta diventa anche Fashion Show, è la bellissima Tashkent City, nel centro della capitale dell’Uzbekistan, una città nella città: l’evento, che porta la firma di Nicola Convertino e la più totale collaborazione del governo dell’Uzbekistan, in persona del presidente Shavkat Mirziyoyev, sarà una tre giorni di musica e di alta moda (oggi, domani e sabato) e verrà seguita con attenzioni dai media e la messa in onda sarà sulla televisione nazionale uzbeka.

L’EVENTO

Oggi e domani artisti italiani, uzbeki e russi si esibiranno accompagnati dall’orchestra nazionale dell’Uzbekistan, composta da 60 elementi. Gli artisti invitati all’evento da Nicola Convertino sono la ferrarese Tatiana Previati, il francese Fabrice Pascal Quagliotti, leader dei Rockets, Cecilia Herrera cantante, attrice e performer, Vanessa Chiappa, cantante pop rock italo americana, e Sara Scognamiglio, che dopo aver partecipato a numerosi concorsi canori nel 2013 ha vinto il Sanremo Music Awards. Per tre giorni la musica italiana, uzbeka e russa risuonerà nel cuore dell’Uzbekistan, ma sarà anche la festa della moda italiana, in programma per sabato, grazie alla sfilata ufficiale dello stilista romano Renato Balestra. La Maison Renato Balestra è stata invitata a Tashkent per una sfilata di abiti di alta moda che avrà luogo appunto sabato in una delle più belle piazze della capitale uzbeka. Sempre sabato ci sarà una sfilata collettiva di capi delle più prestigiose firme italiane e verrà svelata per la prima volta la collezione moda di Nicola Convertino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA