Gli amori di Dante raccontati da Vitali

A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri esce un romanzo sulla sua vita, in forma semplice e popolare, citando molteplici brani della Divina Commedia e ricostruendo il percorso romantico e appassionato della sua incredibile storia intima e materiale. È il lavoro del ferrarese Umberto Vitali, ovvero “Dante e i suoi amori” (pubblicato dalla casa editrice ferrarese Faust edizioni nella collana narrativa “I nidi”; Ferrara 2021), già in uscita nelle librerie al costo di 12 euro (94 pagine).

Senza alcuna pretesa di documentazione di valore storico, ma con il profondo piacere di condividere gli amori e le emozioni del maggiore poeta di tutti i tempi, più attuale che mai, si perpetua il messaggio che l’uomo deve vivere seguendo virtù e conoscenza, per salvare la propria anima e raggiungere la felicità terrena e la beatitudine spirituale e universale. Dante le confessò: “Sono felice perché amo e sono riamato da te e io ti riamo. Per quanto il mio pensiero fugga, torna sempre da te”. Matelda sapeva tenerlo dentro al cuore senza egoismi.


Umberto Vitali è nato a Ferrara, dove si è laureato in medicina e chirurgia, ha lavorato nel reparto ospedaliero di pediatria per 28 anni, come pediatra per 36 anni e come specialista in medicina dello sport per 24 anni. Ha sempre avuto la passione per la scrittura, mai abbandonata. Numerosi lavori scientifici e storici da lui pubblicati in formato cartaceo ed ebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA